Roma. Via libera della Giunta alla memoria che istituisce la settimana capitolina dei mercati rionali, allo scopo di potenziarne l’appeal attraverso la realizzazione di eventi progettati per le realtà produttive e socio-culturali del territorio.

Clima, in marcia a Roma il 23 marzo. Siamo ancora in tempo

L’iniziativa – che prende il nome di “AniMIAMO I MERCATI – avrà luogo nella quarta settimana del mese di maggio, e sarà ritagliata su misura per ogni singola realtà mercatale.

Roma, domenica 24 marzo stop totale alla circolazione delle auto

Ciascun Municipio potrà presentare Progetti di Partecipazione Attiva da realizzare all’interno dei propri mercati a seconda delle rispettive peculiarità, anche tramite avvisi pubblici aperti ad associazioni di cittadini e operatori. Il tutto, coinvolgendo anche le Associazioni Gestione Servizi Mercati, le scuole, i Centri di Formazione Professionale, i commercianti e le varie realtà associative, aggregative e culturali.

Casale della Cervelletta, Roma. Interventi urgenti di messa in sicurezza. Denuncia Associazioni

Gli eventi proposti potranno riguardare diverse tematiche: dalle iniziative socio-educative, didattiche e culturali, ad attività di artigianato, riciclo, riuso. Sì anche ai percorsi didattici sui temi dell’educazione alimentare e ambientale, alle attività formative finalizzate alla trasmissione del sapere legato ai mestieri della gastronomia e dell’artigianato.

Festival “Italia terra di agrumi” a Roma dal 15 al 30 marzo

“La valorizzazione dei mercati rionali di Roma passa anche attraverso una rivoluzione delle modalità di fruizione da parte di cittadini e turisti: non solo luoghi di compra-vendita dell’eccellenza, ma anche poli di trasmissione del sapere professionale in fatto di gastronomia e artigianato, esempi di educazione alimentare e lotta allo spreco, spazi virtuosi di riciclo dei materiali. E’ bello pensare di tematizzare, ad esempio, i percorsi didattici di una scuola all’interno di realtà come queste, che possono insegnare in maniera fattiva, pratica, la consapevolezza del ‘mangiar sano’ e del rispetto dell’ambiente. Sui mercati puntiamo moltissimo: la copertura delle spese di pubblicità e promozione di queste attività sarà supportata dal Dipartimento Sviluppo economico e Attività produttive di Roma Capitale”, dichiara Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale.

Articolo precedenteAnimali, a Ostia la Feedog è lunga la metà, 150 metri di spiaggia libera per cani
Articolo successivoAgricoltura, nei mercati primizie in anticipo di un mese. Colpa dei cambiamenti climatici