Una ricerca decisamente bizzarra, che però ha permesso di scoprire qualcosa di molto interessante.

I pesci rossi potrebbero guidare un’auto. Sembra un’assurdità, ma è quello che hanno scoperto alcuni ricercatori dell’Università Ben-Gurion del Negev, in Israele. Lo studio, che aveva come obiettivo valutare se le capacità di navigazione innate degli animali fossero universali o limitate all’ambiente domestico, ha permesso di scoprire che un pesce rosso può guidare con successo un’auto robotica.

Covid, vaccinati 10 animali dello zoo di Buin in Cile

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista peer-reviewed Behavioral Brain Research. I ricercatori israeliani hanno posto una serie di ruote sotto un acquario per pesci rossi con un sistema di telecamere per registrare e tradurre i movimenti in comandi di “avanti”, “indietro” o di movimento laterale indirizzati alle ruote. Così facendo, è stato scoperto che la capacità di navigazione di un pesce rosso va al di là dell’ambiente acquatico.

Adotta un fenicottero, l’iniziativa del Parco Delta del Po

I ricercatori sono riusciti a testare se il pesce stesse davvero indirizzando il particolare mezzo verso un obiettivo ben preciso, esterno all’acquario, posizionando un bersaglio chiaramente visibile sulla parete di fronte alla vasca. Dopo alcuni giorni di addestramento, il pesce si è diretto verso l’obiettivo, senza farsi ingannare da alcuni falsi bersagli posti dai ricercatori.

Animali, il miracolo di Natale: famiglia salva un branco di alci da un lago ghiacciato

Lo studio suggerisce che la capacità di navigazione è universale piuttosto che specifica per l’ambiente. Inoltre, mostra che i pesci rossi hanno la capacità cognitiva di apprendere un compito complesso in un ambiente diverso da quello in cui si sono evoluti” – ha spiegato il ricercatore Shachar Givon – “Come sa chiunque abbia cercato di imparare ad andare in bicicletta o a guidare un’auto, all’inizio è una sfida“.

Articolo precedentePapa Francesco: “Le coppie hanno cani e gatti ma non vogliono più figli”
Articolo successivoRoma, rientro a scuola a rischio. 500 docenti in quarantena