Macchia nera nel Lago Patria a Caserta. Ecco cosa è successo. IMMAGINI

Mare. L’acqua del mare si è fatta marrone, dopo la comparsa di una macchia nera alla foce del Lago Patria in provincia di Caserta. Sollecito da parte del Verde Giuseppe D’Alterio al Presidente della Riserva Naturale del Lago Patria e al Sindaco. Si attendono le analisi del liquido. Intanto è forte il sospetto di sversamento illegale, non sarebbe la prima volta.

Una macchia di colore nero alla foce del Lago Patria, in provincia di Caserta è andata a finire in mare rendendone le acque marroni. La denuncia è arrivata da Giuseppe D’Alterio, Consigliere comunale dei Verdi di Giugliano in Campania – comune lambito dal lago .

Napoli, a Posillipo il mare si tinge di verde “tossico”

Parco Vesuvio, 35 nuove telecamere contro sversamento rifiuti e roghi

D’Alterio ha sollecitato l’intervento del Presidente della Riserva Naturale di Lago Patria, Giovanni Sabatino e del Sindaco di Giugliano, Antonio Poziello. “Ci è stata segnalata tramite foto che l’acqua della foce del nostro lago ha un colore nero, mentre l’acqua del mare ha colore marrone. Sospettiamo che possa trattarsi di uno sversamento illegale. Siamo particolarmente preoccupati per la fauna marina che potrebbe essere danneggiata”.

In attesa delle analisi sul liquido, che faccia maggiore chiarezza sulla vicenda, la situazione anomala delle acque del lago lascia pensare all’ipotesi di sversamento illegale. “Ho sollecitato il presidente della Riserva Naturale, il dottor Sabatino, di fare un sopralluogo e di chiamare Arpac ad intervenire per campionare il liquido” – fatto sapere il consigliere dei Veri. E ha aggiunto che gi autori di quello che definisce ‘scempio’ “ dovranno essere puniti con la massima severità”.

Ceccano, schiuma bianca sul fiume Sacco. costa: “chi inquina pagherà”

Veleni nelle acque, controlli in quattro regioni. 63 persone denunciate e 5 mln di euro di sequestri

Il Lago Patria, situato tra Giuliano in Campania e Castel Volturno, con la sua superficie di 2 km, è il secondo lago campano per estensione e, stando alle rivelazioni del pentito Carmine Schiavone, sarebbe stato luogo di sversamenti tossici già in passato, a opera della Camorra.

Ecomafia, record arresti e inchieste nel 2017. Un business da 14,1 mld di Euro

(Visited 400 times, 1 visits today)

Leggi anche

Call Now ButtonDiventa Green!