In questo numero del Tg Ambiente, realizzato in collaborazione con Italpress: 1) Deforestazione: nuove regole per le aziende UE; 2) Esg Challenge Iren 2023, 12 sfide per lo sviluppo sostenibile; 3) A2A, 16 miliardi per transizione energetica ed economia circolare; 4) Cop 15 sulla biodiversità, obiettivo 30% del territorio protetto

 

In questo numero del Tg Ambiente, realizzato in collaborazione con Italpress:

1) Deforestazione: nuove regole per le aziende UE: Le aziende straniere che intendono esportare alcuni prodotti nell’Unione europea dovranno dimostrare che i loro prodotti non impattano sulle foreste. Lo hanno stabilito il Consiglio ed il Parlamento europeo per fermare la cosiddetta deforestazione importata. Le nuove regole saranno applicabili a diversi prodotti tra cui legno, carne, caffè, soia, olio di palma, cacao e gomma. Tutti beni la cui produzione è spesso alla base di una feroce deforestazione in diverse parti del mondo. La nuova normativa riguarderà non solo le materie prime ma anche alcuni prodotti derivati. Come il pellame – derivato del bestiame, allevato con mangimi a base di soia – i mobili e i cosmetici in cui si usa olio di palma. La FAO (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) stima che tra il 1990 e il 2020 siano andati persi a causa della deforestazione 420 milioni di ettari di foreste, un’area più grande dell’UE. Per Frans Timmermans, vicepresidente esecutivo della Commissione Ue per l’European Green Deal, «L’accordo politico odierno sulla legge Ue sulla deforestazione segna un’importante svolta nella lotta globale contro la deforestazione.  La lotta alla deforestazione è un compito urgente per questa generazione e una grande eredità da lasciare per la prossima».

Ue: “Le compagnie aeree dovranno pagare per le emissioni di carbonio”

2) Esg Challenge Iren 2023, 12 sfide per lo sviluppo sostenibile: Dodici sfide per supportare lo sviluppo sostenibile nel 2023 e un premio alle dieci migliori tesi di laurea sui temi energetici, ambientali e sociali. Sono i contenuti al centro di ESG Challenge Iren 2023, evento lanciato per la prima volta a Genova con il contributo di esperti internazionali del mondo delle imprese, della finanza e della ricerca universitaria e scientifica.

Riciclo, mattoni ecologici realizzati da abiti usati. L’idea di Clarisse Merlet

3) A2A, 16 miliardi per transizione energetica ed economia circolare: Il Gruppo A2A aggiorna il suo piano decennale confermando il suo impegno nel campo dell’economia circolare e della transizione energetica. Nonostante le turbolenze internazionali ed il rincaro dei prezzi del gas, l’azienda riesce a mantenere i suoi impegni grazie al fieno messo in cascina nei primi due anni del Piano.

Legambiente e il Comitato Glaciologico Italiano presentano il report finale “Carovana dei ghiacciai”. Il video

4) Cop 15 sulla biodiversità, obiettivo 30% del territorio protetto: Trasformare in area protetta il 30% del pianeta Terra e il 30% del pianeta Blu entro il 2030. È l’obiettivo della COP15, la Conferenza delle Parti delle Nazioni Unite sulla Biodiversità, in programma a Montreal, in Canada, dal 7 al 19 dicembre 2022. Gli oltre 10.000 delegati mondiali dovranno sottoscrivere un nuovo Accordo per salvaguardare animali e piante sempre più in sofferenza a causa dei cambiamenti climatici, della perdita di habitat e dello sfruttamento del suolo. La bozza del nuovo Accordo a tutela della biodiversità prevede 22 obiettivi, ma gli osservatori sottolineano che gli Stati ne condividono appena due. Nonostante, fino ad oggi, oltre 100 Paesi si sono detti favorevoli a dichiarare riserva protetta il 30% di boschi e foreste e il 30% degli oceani, il raggiungimento dell’Intesa sembra ancora lontano, soprattutto sul tema degli aiuti ai Paesi più poveri.

Articolo precedenteLe big company di gas e petrolio scommettono (e investono) sul riscaldamento globale
Articolo successivoLa strategia di Legambiente per rendere gli Appennini delle green community