Riciclo e RifiutiTerritorio

Spiaggia invasa dalla plastica, scatta l’allarme. VIDEO

Condividi

Tenerife. La spiaggia di Punta de Abona a Tenerife, la più  rinomata delle Isole Canarie, è stata sommersa da  un mare di plastica e miocroplastiche. A denunciare la distesa di rifiuti un filmato sulla pagina Facebook Oceano Limpo Tenerife. Ecco cosa è successo. VIDEO

Plastica, scoperta isola di rifiuti anche in Italia nel Mar Tirreno

Ayer en El Poris.Así me sentía…..#océanolimpiotenerife #oceanolimpiotnf2019 #oceanolimpiotenerife #porpocoquehagamos #tenerife #tenerifesur #tenerifenorte #tenerifelicidad #tenerifesea #tenerifephoto #canarias #islascanarias #canaryislands #savetheocean #savetheoceans #savethesea #saveanimals #cleanocean #cleanoceans #plastickills #plasticfree #plastico #plasticocean #plasticfreeoceans #take3forthesea #5minutesbeachcleanup

Pubblicato da Océano Limpio Tenerife su Lunedì 25 marzo 2019

Mare, sos pesci: non crescono perchè si nutrono di microplastica

“Non l’ho mai vista in questo stato mi dà un senso di impotenza. Abbiamo bisogno, ora come mai, di progetti per salvare l’ambiente”, racconta incredula l’autrice del video diffuso sulla pagina Facebook  dell’ organizzazione ecologista Océano Limpio Tenerife.  Protagonista del video il litorale di Punta de Abona, sulla parte orientale dell’isola delle Canarie, sommerso  da un’ondata di plastica lasciata dall’oceano al termine di una violenta mareggiata: la sabbia era completamente ricoperta da residui e microplastiche di ogni tipo.

Plastica, Isola nel Pacifico sempre più grande. Un anno fa la terribile scoperta

North Sails e la battaglia contro la plastica nell’oceano. VIDEO

Tenerife también es esto. La solución pasa entre otras cosas por convertir el limpiar y/o recoger algo en las playas y costas, en una rutina más de nuestras vidas y no en un día puntual. Sea lo que sea. Dónde sea. Cuándo sea.

Pubblicato da Océano Limpio Tenerife su Domenica 24 marzo 2019

Tartarughe Caretta caretta ingeriscono plastica. L’allarme continua lungo le nostre coste

Tartaruga Caretta caretta ritrovata morta, la bocca strabordante di plastica

Un vero e proprio paradiso inquinato, un’emergenza che va fermata.   Le operazioni di pulizia sono scattate subito dopo la segnalazione, da parte dell’organizzazione insieme ad altri volontari. Il problema non è solo legato all’inquinamento dei litorali ma anche ai rischi per la fauna marina,  ultimo il caso capodoglio spiaggiato a Porto Cervo, al cui interno sono stati rinvenuti 22 kg di plastica.

Capodoglio, ecco la plastica che l’ha ucciso. Biologo: “Oggetti comuni letali anche per un animale di 10 metri”. VIDEO

 

 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago