Home Attualità Distributori per riciclare le bottiglie di plastica nei supermercati, la Commissione registra...

Distributori per riciclare le bottiglie di plastica nei supermercati, la Commissione registra l’Iniziativa dei cittadini europei

Distributori per riciclare bottiglie di plastica in tutti i supermercati dell’Ue. La Commissione europea ha appena registrato la nuova Iniziativa dei cittadini europei (Ice) #ReturnthePlastics.

Favorire la diffusione dei distributori per riciclare bottiglie di plastica in tutti i supermercati dei Paesi dell’Unione europea. Questa, in estrema sintesi, è la campagna #ReturnthePlastics, un’Iniziativa dei cittadini europei (Ice) che è appena stata registrata dalla Commissione europea. A sostenerla ci sono diversi attivisti e associazioni provenienti da tutta Europa, che chiedono l’installazione di sistemi di vuoti a rendere in tutti i supermercati d’Europa.

 

La nostra iniziativa parte da una proposta innovativa: riciclare le bottiglie di plastica sulla base di un deposito di 15 centesimi di euro per ogni bottiglia di plastica acquistata nell’Ue” – scrivono i promotori della Ice #ReturnthePlastics – “Una volta vuota, il consumatore può restituire la bottiglia di plastica nei distributori automatici all’interno dei supermercati e ricevere la tassa di deposito di 15 centesimi che può essere nuovamente spesa all’interno del punto vendita“.

Mascherine ‘elettorali’ in buste di plastica lanciate in mare dal candidato leghista, lui si giustifica così

La proposta, nell’intenzione dei promotori, dovrebbe creare un vero e proprio sistema di vuoti a rendere per il riciclo della plastica, incentivando le catene di supermercati a dotarsi di distributori. Ma anche rispettare il principio del ‘Chi inquina, paga’ con una tassa sulla plastica per le imprese, in modo da finanziare il sistema di riconsegna e riciclo delle bottiglie. La Commissione europea, a cui è indirizzata la proposta, ha deciso di registrare l’Iniziativa dei cittadini europei ma ora servono almeno un milione di firmi da almeno sette diversi Stati membri Ue per far sì che l’Esecutivo europeo debba prendere una decisione in merito.

Nina, 4 anni e una grande missione: ripulire il mare dalla plastica

Secondo i promotori di #ReturnthePlastics, la proposta sarebbe anche l’occasione per colmare un vuoto normativo lasciato dalla direttiva Ue sulla plastica monouso. La direttiva Sup, infatti, non contempla le bottiglie di plastica tra i prodotti vietati, nonostante impieghino fino a 500 anni per decomporsi. È stato anche creato un logo speciale che potrà essere usato nell’etichetta delle bottiglie in PET dalle aziende produttrici.

Plastica, strage di baby tartarughe in Australia

I distributori automatici per il riciclo della plastica non sono una novità assoluta nell’Ue. In Germania esiste un doppio sistema, molto efficace, per riciclare le bottiglie di plastica: da un lato la raccolta differenziata, dall’altro un sistema di deposito in base al quale i consumatori pagano una tassa di deposito all’acquisto delle bottiglie ma ricevono un buono da spendere nello stesso supermercato quando restituiscono la bottiglia al distributore automatico. A Roma è partita invece l’iniziativa ‘+ ricicli, + viaggi’, con la possibilità di pagare parzialmente il biglietto della metro con bottiglie di plastica da consegnare ai distributori automatici.

Funghi, batteri ed enzimi mangiaplastica: una soluzione possibile anche a livello industriale?

Vogliamo creare un sistema di riciclo da implementare in tutti i supermercati di ogni Paese, come inizio di una soluzione globale all’inquinamento da plastica“, spiegano i promotori dell’iniziativa. Per maggiori informazioni e per firmare è possibile consultare questo link.

Previous articleEd Sheeran torna con il nuovo album “=” a ottobre
Next articleRave nel Viterbese, Meloni “Governo inviti Lamorgese a dimettersi”