AttualitàPolitica

Clima, Greta denuncia 5 Paesi per inazione: “Una violazione dei diritti dei minori”. Tra questi anche la Francia

Condividi

Greta Thunberg ha sporto denuncia, insieme ad altri quindici giovani ecologisti, contro cinque Paesi, tra cui la Francia e la Germania, per inazione contro i cambiamenti climatici. Arriva la risposta dalla Francia: “Posizioni molto radicali che rischiano di creare antagonismo tra le nostre società”, Emmanuel Macron.

Nel suo intervento al summit sul clima dell’Onu, il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato di voler interrompere tutti i rapporti commerciali con i Paesi che non seguiranno l’accordo di Parigi sul clima. “Non possiamo dire di sostenere la lotta contro i cambiamenti climatici, per la biodiversità, e tuttavia continuiamo a finanziare infrastrutture in altri paesi che inquinano, aumentano le emissioni di CO2 e contrastano con i nostri impegni“.

Clima, parte lo sciopero globale: 150 paesi in difesa del pianeta. Sarà il più grande della storia

La giovane attivista Greta Thunberg al summit si rivolge ai potenti della Terra, accusandoli di averle rubato i sogni e l’infanzia, è tra i 16 firmatari di una denuncia ufficiale presentata al Comitato dell’Onu sui diritti dell’infanzia.

Clima, Greta Thunberg: “Avete rubato i miei sogni con le vostre parole vuote” VIDEO sottotitolato

Chi è Greta Thunberg? La storia della giovane attivista svedese

Il reclamo è siglato da giovani tra gli 8 e i 17 anni provenienti da 12 Paesi contro cinque potenze, e tra queste c’è anche la Francia.  Tra gli altri ci sono Argentina, Brasile, Germania e Turchia.

Clima, la Germania presenta il nuovo decreto. Proteste dagli ambientalisti “Non è abbastanza”

I firmatari sostengono che l’incapacità degli Stati membri di affrontare la crisi climatica costituisce una violazione dei diritti dei minori ed esortano l’organismo indipendente a ordinargli di agire per proteggere i bambini dagli impatti devastanti dei cambiamenti climatici.

Clima, l’Italia e le altre nazioni al banco di prova del Summit Mondiale dell’ ONU

Ma Emmanuel Macron bacchetta Greta: “Posizioni molto radicali che rischiano di creare antagonismo tra le nostre società“. Per Macron tutte le mobilitazioni dei giovani “sono utili. Ma ora bisogna fare in modo che si concentrino su coloro che sono più distanti, coloro che tentano di bloccare. Non ho la sensazione che il governo francese o il governo tedesco, oggi, stiano bloccando la lotta per la salvaguardia del pianeta. Quando vedo che chiuderemo tutte le nostre attività legate al carbone, che fermiamo lo sfruttamento di idrocarburi, che ci stiamo muovendo, non sono sicuro che sia il modo più efficace“, ha concluso il presidente.

Sciopero per il clima, oltre 4 milioni in tutto il mondo.Greta Thunberg:”Grazie a tutti!” FOTO-VIDEO

(Visited 487 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago