Breaking News

Australia, 5000 koala morti negli incendi: ora la specie è a rischio estinzione

Condividi

Dopo la morte di 5000 esemplari durante gli incendi in Australia, gli ambientalisti hanno chiesto al governo di inserire i koala tra le “specie a rischio estinzione” e attivare le misure volte a proteggerli.

Circa 5,000 koala sono morti nello stato del New South Wales in Australia a causa dell’ultima stagione degli incendi. Il numero di koala in Australia è diminuito del 66% negli ultimi 20 anni e ora i gruppi ambientalisti chiedono al governo di inserire il marsupiale nella lista delle “specie a rischio estinzione”.

Australia, i militari si prendono cura dei koala feriti durante il periodo di riposo

Un report commissionato da International Fund for Animal Welfare (IFAW) ha preso in considerazione l’impatto degli incendi degli ultimi mesi sulla popolazione di koala, già in declino a causa dei cambiamenti climatici e della siccità. Il dottor Stephen Philips, autore del report. ha commentato: “Abbiamo utilizzato un approccio conservativo ma pensiamo ancora che sia morto il 66% dei koala nel NSW. E’ una perdita enorme che mette la specie a rischio estinzione”. Lo studio ha preso in considerazione il declino della specie negli ultimi 18 anni, includendo anche gli effetti degli incendi dal 1 ottobre 2019 al 10 gennaio 2020. Le perdite vanno dal 29% al 67%, un range molto ampio, che sarà molto più ristretto una volta inclusi i dati sugli incendi fino al 10 febbraio 2020.

 

Ci siamo resi conto che i numeri stavano diventando piuttosto disastrosi, ma abbiamo anche apprezzato la necessità di un’attenta valutazione quantitativa di ciò che è accaduto“, ha detto Phillips. Lo studio ha preso in esame le stime precedenti delle popolazioni di koala nel New South Wales. Nel 2012 una popolazione di 54.284 koala viveva nello stato ma prima degli incendi di quest’anno la popolazione era già diminuita del 20%. Lo studio ha preso in considerazione più di 100 incendi, tra cui quelli nelle aree identificate dal governo del NSW come aree in cui si trova una significante popolazione di koala. I koala sono suscettibili all’impatto degli incendi perché si riproducono molto lentamente e la loro capacità dipende dalla quantità di risorse e dalla presenza umana. Inoltre i cambiamenti climatici mettono a rischio gli eucalipti, sui quali i koala fanno affidamento per vivere. “La situazione non migliorerà. Per i koala la minaccia dell’estinzione sarà elevata perché non sono in grado di riprodursi abbondantemente prima del prossimo incendio”.

Australia, massacro di koala. Il governo: “Troveremo i responsabili”

Josey Sharrad, attivista di IFAW, sostiene che nel NSW sia in corso un’emergenza per i koala: “Sono una specie iconica ed è impensabile che possano scomparire per sempre”. IFAW, col supporto di Human Society International, Port Macquarie Koala Hospital e Friends of the Koala, si è rivolto al ministro dell’ambiente Matt Kean per chiedere di inserire i koala nella lista delle specie a rischio. Elaine Johnson, legale dell’ Environmental Defenders Office di Sydney, che fornisce assistenza ad IFAW su come procedere per proteggere i koala, ha commentato: “Secondo il report ci sono forti possibilità per l’inserimento dei koala in questa lista, considerando che nello studio vengono prese in considerazione anche le minacce poste dai cambiamenti climatici. E’ giunta l’ora di fornire ulteriore protezione ai koala”.

In un annuncio il governo del NSW ha spiegato di aver convocato un panel di esperti per definire la strategia di protezione dei koala: “Questa devastante stagione degli incendi ha ridotto il numero di koala in tutto lo stato quindi è fondamentale proteggere la rimanente popolazione e il suo habitat. Tuttavia non ci sono stime precise sull’esatto numero di koala colpiti dagli incendi anche se un quarto degli habitat si trova nelle aree ad est dello stato, fortemente distrutte dalle fiamme”.

Australia, a 6 anni raccoglie 100mila dolllari per beneficenza vendendo koala di argilla

Il governo ha anche utilizzato droni con sensori termali per tracciare una stima della popolazione rimasta e incontrato i vertici del comitato scientifico per le specie a rischio “per discutere dell’impatto degli incendi su animali, piante ed ecosistemi e sulla valutazione dei tempi di recupero delle specie. Inoltre Kean ha spiegato che stanzierà 150,000 dollari per le organizzazioni che stanno lavorando per restaurare sei diversi habitat dei koala, un progetto che include “ la piantagione di 50,000 semi di eucalipto”.

(Visited 111 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago