AnimaliAttualitàGood NewsPolitica

Ambiente in Costituzione, nuovo passo avanti alla Camera: cosa succede ora

Condividi

Tutela dell’ambiente e della biodiversità in Costituzione, un nuovo passo in avanti alla Camera. Ecco le prossime tappe della proposta di legge.

Un nuovo passo in avanti alla Camera dei Deputati per la riforma che mira ad inserire la tutela dell’ambiente e della biodiversità in Costituzione. La commissione Affari Costituzionali di Montecitorio ha respinto una ventina di emendamenti presentati alla proposta di legge, già approvata poco più di un mese fa in Senato. La prossima tappa prevede che, una volta pervenuti i pareri delle altre commissioni, verrà votato il mandato a riferire favorevolmente in aula alla relatrice, Valentina Corneli (M5S).

Loredana De Petris a TeleAmbiente: “Obiettivo ddl costituzionale entro fine legislatura. Il G7 doveva fare di più”

Il provvedimento, che mira a modificare gli articoli 9 e 41 della Costituzione, è atteso in aula a settembre. Giuseppe Brescia (M5S), presidente della commissione, ha spiegato: “Per la prima volta dal 1948, stiamo per cambiare davvero i principi fondamentali della nostra Costituzione nell’interesse delle future generazioni. Ora è tempo di accelerare sulle riforme“. Il riferimento dell’esponente pentastellato è anche alla proposta di legge che estende l’elettorato attivo al Senato anche per gli under 25.

(Visited 25 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago