Svolta Plastic free per il Campidoglio. Il Consiglio di Roma Capitale ha approvato un ordine del giorno contro l’utilizzo di bottigliette di plastica e utensili in plastica monouso all’interno dei locali del Comune di Roma. 

Negli uffici comunali di Roma non sarà più possibile acquistare bottigliette d’acqua in plastica né utilizzare bicchieri e posate in plastica monouso nei distributori.

La decisione è stata presa dal consiglio di Roma Capitale che ha chiesto – con il voto favorevole a un ordine del giorno presentato dal consigliere dei Verdi Nando Bonessio – alla giunta guidata dal sindaco Roberto Gualtieri di rendere operativa la svolta plastic free in tutti i locali comunali.

I distributori di bottigliette d’aqua in plastica, dunque, dovrebbero essere sostituiti con erogatori da bottiglioni idrici o dispenser automatici.

Più in generale, l’ordine del giorno approvato prevede la presenza in tutte le sedi di distributori automatici di bevande, succhi, snack, yogurt, e frutta fresca, rigorosamente “provenienti da agricoltura biologica a km 0 e dal commercio equo e solidale“.

“Roma – ha dichiarato il consigliere dei Verdi Bonessio – deve diventare una città sostenibile, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite del Piano europeo per l’energia e il clima. La città più verde d’Europa, come ha ribadito il sindaco Gualtieri nelle Linee programmatiche per il governo della città approvate dall’assemblea capitolina”.

Bus elettrici senza conducente, l’idea del Campidoglio per i trasporti di Roma

Articolo precedenteLe Hawaii vietano la pesca agli squali: “Dobbiamo preservare i nostri mari”
Articolo successivoRivoluzione Metro di Roma: mezzi senza conducente e barriere anti suicidio