Breaking News

LE NOTIZIE DEL GIORNO IN PILLOLE

Condividi

Le notizie del giorno in pillole.

MANOVRA: MANCA INTESA SU ‘PACE FISCALE’, OGGI NUOVA RIUNIONE
SCONTRO ANCHE SU ALITALIA. SALVINI, TRIA RISPETTI CONTRATTO

Non sono bastate tre ore di riunione, finita a tarda sera, per trovare l’intesa tra M5s e Lega sulla cosiddetta “pace fiscale”, uno dei nodi principali del decreto atteso per oggi in Consiglio
dei ministri. Assenti sia Di Maio che Salvini, l’incontro e’ stato aggiornato ad oggi, subito prima del cdm previsto per le 17. ‘Tagliamo un miliardo di euro dalle pensioni d’oro’, ha
detto ieri Di Maio, precisando che il reddito di cittadinanza andra’ solo agli italiani. Ed e’ ancora scontro su Alitalia. ‘Tria rispetti il contratto’, lo esorta Salvini. In apertura di settimana la manovra e’ alla prova dei mercati, dopo la chiusura di venerdi’ con lo spread a 307.

BAVIERA: CSU CROLLA AL 37%, SPD AL 9,5%, BOOM DEI VERDI
M5S, ‘ARRIVA TERREMOTO E FINE AUSTERITY’, ‘ANTICIPO EUROPEE’

E’ disfatta, in Baviera, per gli alleati della Merkel: stando alle proiezioni delle urne bavaresi, divulgate da Ard, la Csu crolla al 37,3%, l’Spd precipita al 9,5%, i Verdi sfondano al
17,8, i Freie Waehler conquistano l’11,6%, l’ultradestra di Afd conquista il 10,7%. ‘Un risultato amaro’, afferma il segretario della Csu. ‘Storico’ per la leader verde Katharina Schulze.
Esultano i Cinquestelle: “A maggio l’Europa cambiera’ volto! – scrive su facebook Di Maio, prevedendo un “terremoto politico”. “Sara’ la fine dell’austerita’ e l’inizio della solidarieta'”,
aggiunge. In Lussemburgo in calo il partito di Juncker.

SALVINI, A RIACE E LODI DISTINGUO E’ TRA ONESTI E FURBETTI
PER MENSA VALUTEREMO BUONA FEDE,NESSUNA DEPORTAZIONE MIGRANTI

Matteo Salvini replica alle accuse di ‘razzismo’ e ‘apartheid’ avanzati dalla sinistra per i casi di Lodi e Riace definendoli “termini gravi che non vanno maneggiati a sproposito”. Sulla
vicenda di Lodi, sulla quale si e’ mossa un’onda di solidarieta’ che in poche ore ha raccolto sui social donazioni superiori al denaro necessario a garantire la mensa a tutti i bambini,
Salvini in serata conferma la linea del sindaco leghista. Il servizio verra’ dato “solo a chi ne ha diritto” ma nel caso di stranieri che non possano ottenere la documentazione richiesta
dal proprio Paese, “il Comune si fidera’ della buonafede”. E a Riace i trasferimenti “non saranno obbligatori”.

SPRINT FINALE SULLA BREXIT, ORE CRUCIALI PER L’ACCORDO
VENTI DI RIVOLTA CONTRO MAY. LONDRA, RESTANO NODI IRRISOLTI

Ore cruciali per la Brexit. Un’ipotesi di accordo fra Regno Unito e Ue e’ ormai sul tavolo, ma l’annuncio, atteso per oggi resta per ora in bilico: appeso alle decisioni dei leader nel
vertice di mercoledi’ a Bruxelles. A Londra si fa strada il dissenso contro Theresa May e in serata Downing street ammette: restano alcune “questioni irrisolte”. In una nota si ribadisce
peraltro la volonta’ del governo di Londra di “fare progressi” per giungere all’intesa.

TRUMP IN TV, PUTIN ‘PROBABILMENTE’ COINVOLTO IN ASSASSINII
CAMBIO CLIMA C’E’, MA NON SO LA CAUSA

Donald Trump ritiene che il leader del Cremlino Vladimir Putin “probabilmente” sia stato coinvolto in assassini e avvelenamenti, ma non negli Stati Uniti: lo ha detto durante una
intervista alla Cbs, durante la quale ha anche corretto il tiro sul cambiamento climatico affermando che non pensa sia una ‘bufala’, ma che non sa “se la causa e’ umana”. Infine il
presidente si e’ rifiutato di impegnarsi a non chiudere le indagini sul Russiagate, “Non prometto nulla”, ha dichiarato.

CASO KASHOGGI: RE SALMAN A ERDOGAN, SI’A INDAGINI CONGIUNTE
ANCHE FORD E JPMORGAN PRONTE A DISERTARE ‘DAVOS NEL DESERTO’

Re Salman ha telefonato al presidente turco Erdogan ringraziandolo per aver consentito la formazione di un team congiunto per indagare sulla scomparsa del giornalista saudita
Jamal Khashoggi. Si allunga intanto la lista delle imprese pronte a disertare la cosiddetta ‘Davos nel deserto’, la ‘Future Investment Initiative conference’ in programma per la prossima
settimana a Riad. Il presidente della Ford ha cancellato i suoi impegni in Medio Oriente e anche Jamie Dimon, chief executive di JP Morgan & Chase, disertera’ l’incontro.

INCENDIO A MILANO, IN FIAMME UN CAPANNONE DI RIFIUTI
SUL POSTO 13 MEZZI DEI VIGILI DEL FUOCO, ROGO SOTTO CONTROLLO

Un incendio di vaste dimensioni e’ scoppiato ieri sera in un capannone di rifiuti nell’area nord di Milano, in zona Bovisasca e vicino a Quarto Oggiaro. Il rogo riguarda un capannone di
della Ipb. L’incendio e’ stato messo sotto controllo dai vigili del fuoco, intervenuti sul posto con 13 mezzi. I residenti sono stati invitati a non aprire le finestre delle proprie abitazioni
in via cautelativa. Un uomo di 49 anni ha riportato un leggero trauma ed e’ stato trasportato all’ospedale Sacco in codice verde. Un’alta colonna di fumo e’ risultata visibile per ore da
molti punti della citta’, anche a vari chilometri di distanza.

NATIONS LEAGUE: 1-0 ALLA POLONIA, L’ITALIA EVITA LA SERIE B
DECIDE UN GOL DI BIRAGHI AL 93/O. PALLAVOLO, ITALIA-GIAPPONE

“E’ una partita dominata, dovevamo fare gol prima, era ingiusto che finisse 0-0”. Roberto Mancini gioisce per il successo in casa della Polonia, con una rete di Biraghi nel recupero. “Tutti
i ragazzi stanno cercando di fare il massimo – aggiunge il Ct della nazionale – E’ una buona vittoria in una partita giocata benissimo. Nel calcio ci vuole tempo, non esistono i maghi. Una
nuova era comincia stasera? No, e’ gia’ cominciata”. Oggi e’ di scena la pallavolo. Dopo nove vittorie di fila il team femminile azzurro affronta il Giappone.

(ANSA).

(Visited 70 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago