Parigi, lo storico mercato degli uccelli chiude: “Non garantisce il benessere degli animali”. Il video

Ad annunciare la chiusura del mercato degli uccelli sull’Île de la Cité è stato il Comune di Parigi. I volatili vivono ammassati in gabbie piccole e sporche.

Entro il 31 dicembre 2022, a Parigi, chiuderà definitivamente il mercato degli uccelli sull’Île de la Cité. Ad annunciarlo è stata l’Amministrazione Comunale della Capitale della Francia. La decisione è stata presa per garantire il benessere dei volatili spesso ammassati in gabbie piccole e sporche. Il provvedimento oltretutto ha l’obiettivo di contrastare il traffico illegale di cardellini, fringuelli e verdoni venduti nella fiera.

Lo storico mercato degli uccelli si tiene ogni domenica sull’Île de la Cité, nel centro di Parigi, vicino al fiume Senna. Proprio qui, nel corso degli anni, l’emporio è stato promosso come un’attrazione turistica. Le condizioni di detenzione di centinaia di variopinti pennuti l’hanno trasformato però in un luogo da evitare. Anzi, da chiudere, così come hanno deciso le Autorità dopo le richieste delle associazioni animaliste.

Ancora non si sa dove finiranno i volatili che, di certo, non potranno essere reintrodotti in natura.

Questa decisione fa seguito alla Carta adottata dal Consiglio di Parigi a favore del benessere degli animali. Questo è l’ultimo luogo di vendita di questo tipo sul suolo pubblico“, ha twittato l’Amministrazione Comunale.

Articolo precedenteAborto, Laura Boldrini contestata al corteo di Non una di meno: “Via da questa piazza!”
Articolo successivoElezioni Umbria, Romizi (Forza Italia): “Non disattendere la responsabilità data al cdx”