Territorio

Clima, Greta Thunberg arriva in Canada: “Siamo inarrestabili”

Condividi

La sedicenne attivista Greta Thunberg ha parlato al raduno di Vancouver, British Columbia, nell’ultima tappa della sua campagna mondiale contro l’aumento delle emissioni di carbonio.

La sedicenne svedese Greta Thunberg ha viaggiato nel Nord America a capo del movimento climatico, dopo aver parlato al Summit sul clima delle Nazioni Unite del mese scorso contro i leader mondiali accusandoli di essere troppo lenti nel combattere il riscaldamento globale.

Greta si è rivolta alla folla dalla scalinata della Vancouver Art Gallery: “I governi devono concretizzare quello che stanno facendo per le generazioni future. Non siamo solo bambini che stanno saltando la scuola, siamo l’ondata del cambiamento e insieme siamo inarrestabili”.

Clima, Greta Thunberg guida la protesta in Canada VIDEO

Questa settimana il Primo ministro liberale, Justin Trudeau, ha vinto le elezioni federali in Canada non ottenendo però la maggioranza in parlamento. Trudeau ha bisogno del supporto di altri partiti per governare, principalmente del partito di sinistra dei New Democrats, che vogliono affrontare in fretta il problema del cambiamento climatico.

I New Democrats si oppongono al progetto di espansione dell’oleodotto Trans Mountain, che dovrebbe triplicare il flusso di greggio che da Alberta arriva al porto di Vancouver.

Greta Thunberg e il suo sostegno agli indigeni che combattono l’oleodotto del Dakota Access

Il governo di Trudeau ha comprato l’oleodotto nel 2018 per circa 4.5 miliardi di dollari per facilitarne la costruzione, ma al progetto si oppongono gli ambientalisti e i nativi dell’area ed è stato più volte rimandato a causa di procedimenti giudiziari.

Organisers Sustainabiliteens Vancouver ha detto che l’obiettivo della prima marcia per il cambiamento climatico dopo le elezioni era di mostrare la propria persistenza al governo. La polizia ha stimato che circa 8000 persone hanno preso parte alla marcia nella città di Vancouver.

I protestanti di tutte le età, guidati dai tamburi e i canti dei nativi dell’area, che hanno portato cartelli tra cui uno con le parole “Justin l’ipocrita”. La protesta è iniziata con una conferenza annunciata da un’azione legale di 15 giovani canadesi che hanno citato il governo federale per aver fallito nella lotta al cambiamento climatico. Gli indigeni hanno inoltre aizzato la folla. “Invece di essere a scuola sono obbligato ad essere qui oggi a fare una causa contro il mio stesso governo” ha detto Albert Lalonde, 17 anni di Montreal, “la mia coscienza non mi fa fare altro che combattere ogni giorno della mia vita”.

Clima, Schwarzenegger regala a Greta Thunberg un’auto elettrica

Una settimana fa Greta ha portato la protesta a Edmonton, Alberta, cuore dell’industria energetica canadese, dove ha incontrato una contro-protesta di lavoratori di gas e petrolio.

Il Canada è il quarto produttore mondiale di petrolio e gas e il governo liberale di Trudeau sta provando a equilibrare il taglio delle emissioni di carbonio cercando di far crescere la produzione energetica canadese, che contribuisce all’11% del Pil della nazione.

Clima, Greta Thunberg: “Avete rubato i miei sogni con le vostre parole vuote” VIDEO sottotitolato

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago