Roma

CITES, calendario 2020 dell’Arma dei Carabinieri: tutela delle specie e dei loro habitat

Condividi

La tutela delle specie italiane e dei loro habitat protetti dai Carabinieri. Questo il tema centrale del calendario CITES 2020 presentato presso la Fondazione Bioparco di Roma. 

L’edizione 2020 del Calendario CITES  si propone di diffondere la conoscenza delle specie CITES italiane ed europee e degli habitat dove, in Italia, queste vengono tutelate con azioni di vigilanza, controllo e gestione da parte dell’Arma dei Carabinieri.

Animali, nuove specie protette entrano nel Cites. Costa: “garanzia ecosistema”

Il calendario è stato presentato presso la Fondazione Bioparco di Roma alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri e del Gen. C.A. Ciro D’Angelo, Comandante delle Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri.

Arrivano al Bioparco di Roma i due rinoceronti bianchi minacciati da bracconaggio

Il Calendario CITES dei Carabinieri rappresenta un’opportunità significativa per la sensibilizzazione del grande pubblico e la diffusione della cultura sui temi della conservazione, anche al fine di promuovere un’azione diffusa di educazione ambientale con particolare riguardo alla popolazione scolastica.

Nel corso della presentazione si è svolta una tavola rotonda, moderata dal giornalista e Presidente della Fondazione Bioparco di Roma Francesco Petretti. Hanno partecipato i professori ed esperti del settore Luigi Boitani e Gianluca Piovesan, Paolo Aielli, Amministratore Delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (che anche quest’anno ha fornito la propria collaborazione per la stampa e la grafica) e Maria Carmela Giarratano, Direttore Generale per la Protezione della Natura e del Mare del Ministero dell’Ambiente.

Il Calendario CITES (Convention on International Trad Endangend Specie of Wild Fauna and Flora) si rinnova, come ogni anno, ma pone al centro alcuni punti fermi come la proposizione di immagini di alta qualità e dal forte potere attrattivo, ritraenti alcune specie simbolo del dramma della minaccia e estinzione delle specie. Attorno a queste, una serie di informazioni in “pillole” sul grado e la natura della minaccia in natura, su alcune curiosità che le distinguono, su quanto il Servizio CITES dell’Arma ha fatto e fa tutelare in Italia e nel mondo.

Bioparco e Carabinieri Forestali di nuovo insieme contro i reati ambientali

Nell’ambito della presentazione del calendario Cites 2020, presso il bioparco capitolino, il presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Francesco Petretti, ha ribadito l’impegno per la conservazione degli animali in pericolo a causa del bracconaggio: “Tale impegno è stato concretizzato dal contributo di 10mila euro, che il Bioparco ha devoluto all’associazione Save the Rhino, a seguito di una raccolta fondi. L’associazione Save the Rhino combatte sul campo il bracconaggio, che colpisce pesantemente i rinoceronti in Africa e in Asia, attraverso 25 programmi in 12 Stati. Il denaro raccolto darà’ un supporto concreto al lavoro dei ranger anti-bracconieri, delle squadre cinofile, dei veterinari, all’allevamento dei cuccioli di rinoceronte salvati. Il tutto coinvolgendo attivamente le comunità’ locali”.

Il rinoceronte di Sumatra è ufficialmente estinto: morto ultimo esemplare

(Visited 62 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago