Afghanistan, la svolta ‘moderata’ dei talebani: “Tuteleremo i diritti delle donne, ma sotto la sharia”. Intanto, le afghane protestano coraggiosamente per le strade di Kabul, mentre una modella e attivista è protagonista di una vera e propria gaffe.

Tuteleremo i diritti delle donne, che faranno parte anche della vita dello Stato e lavoreranno fianco a fianco con noi, ma sotto la sharia“. Una svolta ‘moderata’, quella dei talebani che hanno ripreso il potere in Afghanistan, e che è stata annunciata dal portavoce Zabihullah Mujahid durante una conferenza stampa. Una promessa tra tante, come quelle di non costituire alcun pericolo per altri Stati, di tutelare la libertà di stampa e di proteggere le diplomazie straniere nel paese. Inevitabile, però, avere delle perplessità: non è la prima volta che i talebani promettono di rispettare i diritti civili, salvo poi smentirsi nei fatti, come avvenuto negli ultimi 25 anni.

Afghanistan, rastrellamenti dei talebani e scontri a Kabul. Paura per la sorte delle donne

 

 

È anche per questo che molte donne di Kabul, con grande coraggio e in modo pacifico, sono scese in strada per protestare contro l’occupazione della capitale afghana. Davanti ai talebani, molte donne a volto scoperto hanno esibito cartelli con dei messaggi chiarissimi: “Le donne afghane esistono“, “Non fateci sparire” e “Sostenete la nostra voce“. Alcune di loro sono state minacciate dai miliziani e invitate ad andarsene, mentre la protesta coinvolge anche i media. Tolo News, ad esempio, ha fatto tornare in studio le conduttrici ed una di loro ha anche ospitato e intervistato un rappresentante dei talebani.

 

Intanto, nel Regno Unito e non solo è polemica per la gaffe della modella e attivista Lily Cole. La donna, 33 anni, aveva infatti postato su Instagram una foto in cui indossava un burqa, con lo scopo di sensibilizzare al rispetto delle differenze culturali. Per molti, però, si è trattato di una mancanza di rispetto nei confronti delle donne afghane, in un momento così drammatico. La modella britannica si è giustificata così: “Sono sinceramente mortificata per ogni possibile offesa arrecata, ho sbagliato la tempistica perché non avevo seguito le ultime notizie”.

Articolo precedenteSpese obbligate “mangiano” 43% dei consumi delle famiglie
Articolo successivoAlitalia, ITA può decollare, arriva la licenza Enac