AttualitàClima

#StandWithDishaRavi, Greta Thunberg interviene in difesa dell’attivista indiana arrestata

Condividi

Con un post su Facebook e su Twitter l’attivista inglese Greta Thunberg si è schierata a difesa della “collega” indiana Disha Ravi, arrestata per aver difeso i contadini del suo paese.

La libertà di parola e il diritto di protestare pacificamente sono diritti umani non negoziabili e devono essere parte fondamentale di qualsiasi democrazia #StandWithDishaRavi“. Con queste parole l’attivista svedese Greta Thunberg si è e schierata a fianco di Disha Ravi, membro fondatore dei Fridays for Future India, arrestata giorni fa per aver manifestato a favore dei contadini indiani.

 

Freedom of speech and the right to peaceful protest and assembly are non-negotiable human rights. These must be a fundamental part of any democracy.
#StandWithDishaRavi

Pubblicato da Greta Thunberg su Venerdì 19 febbraio 2021

 

Ravi, 22 anni, vive a Bangalore, in India. Vegana, dipendente di una azienda che produce cibi organici è un’ecologista doc: ha contribuito a piantare alberi, indetto decine di manifestazioni contro la plastica, va a pulire i laghi, vorrebbe lavorare con le tartarughe, ha lanciato marce per chiedere interventi sul climate change e si è espressa contro il sessismo e la pena di morte.

India, bruciata una foto di Greta Thunberg dopo il suo tweet a sostegno degli agricoltori

 


Ma per la Polizia di Delhi è una pericolosa criminale, capace di istigare alla sedizione e di diffondere ostilità verso il suo paese. Insomma, secondo le autorità indiane questa giovane sarebbe la mente di un piano sovversivo in combutta con i secessionisti che vogliono separare lo Stato del Punjab dal resto dell’India e per giunta avrebbe ordito un piano per l’assalto al Forte Rosso nella manifestazione di massa degli agricoltori il 26 gennaio a Delhi.

 


Il suo arresto ha scatenato una fortissima ondata di proteste che hanno condannato l’azione come “un attacco senza precedenti alla democrazia“. Ma il governo di Modi sembra determinato a zittire con la forza chiunque osi dissentire con le sue politiche.

Cambiamenti climatici, lo spot di Greta Thunberg e i FFF: “Solo l’1% può andare su Marte, il resto rimarrà sulla Terra”

Alle proteste nel paese si è aggiunta un’ondata di indignazione internazionale: tra le migliaia di sostenitori di Disha c’è anche Meena Harris, nipote della Vice Presidente Usa, Kamala, che ha lanciato un thread su twitter.

 


Oltre 15 mila persone in tutto il mondo hanno sottoscritto in poche ore una petizione sul sito Change.org chiedendo il rilascio dell’attivista indiana.

 

 

 

(Visited 49 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago