Attualità

India, bruciata una foto di Greta Thunberg dopo il suo tweet a sostegno degli agricoltori

Condividi

A Delhi bruciate le effigi di Greta Thunberg dopo che la giovane attivista aveva con un tweet #StandwithFarmers dichiarato il suo sostegno agli agricoltori che protestano da mesi contro la liberalizzazione del mercato interno.

In India, con la rete internet bloccata dalla censura del governo di Narendra Damodardas Modi e gli scontri di piazza, da mesi gli agricoltori continuano a protestare contro la liberalizzazione del mercato interno.

La giovane attivista svedese Greta Thunberg ha rilanciato su Twitter gli hashtag #StandwithFarmers e #FarmersProtest e ha twittato questa frase: “Continuo a sostenere i contadini nella loro protesta pacifica. Gli assalti degli odiatori, le minacce o le violazioni dei miei diritti non mi faranno cambiare idea“.

Davos, la rabbia di Greta Thunberg: Basta chiacchere!

Il tweet è la risposta della giovane ecologista alla notizia che la sezione crimini cibernetici della Polizia di Delhi ha incluso il suo nome in un FIR, First Information Report, l’avviso di garanzia che in India prelude all’avvio di un’indagine.

Oltre a Greta Thunberg varie altre personalità di tutto il mondo sono accusate per avere fatto parte di “una cospirazione internazionale tesa a diffamare il paese”, con i loro tweet che, nei giorni scorsi invitavano a sostenere la protesta dei contadini indiani, in corso da fine novembre. Anche Rihanna ha mostrato la propria solidarietà verso gli agricoltori in rivolta con l’hashtag “#FarmersProtest” e scrivendo: “Perché non se ne parla?!”

Durante la giornata protesta contro le “interferenze” delle “personalità estere” si è accesa ancor più, quando diversi attivisti dello United Hindu Front (UHF) hanno bruciato alcune effigi raffiguranti i volti dell’attivista svedese e della cantante durante una protesta a Nuova Delhi.

Anche la nipote di Kamala Harris ha espresso il suo sostegno agli agricoltori con un tweet. 

Il governo indiano ha rilasciato una dichiarazione in risposta a mettere in guardia contro le celebrità che twittano “hashtag e commenti sensazionalisti sui social media”.

USA, l’ultimo saluto di Greta Thunberg a Trump: “Ha un radioso futuro davanti!”

Giovedì, subito dopo che è emersa la notizia dell’indagine della polizia, la Thunberg ha ribadito la sua posizione: “Nessuna quantità di odio, minacce o violazioni dei diritti umani potrà mai cambiare la situazione. #FarmersProtest“.

Intanto nove cicli di colloqui tra il governo e gli agricoltori sono falliti e la corte suprema ha recentemente sospeso l’attuazione delle leggi. Gli agricoltori hanno detto che non rinunceranno alle loro proteste fino a quando il governo non accetterà di abrogare una serie di leggi approvate lo scorso anno.

Il governo ha affermato che le leggi consentiranno maggiori investimenti privati ​​nel settore agricolo arcaico e guideranno la modernizzazione. Gli agricoltori affermano che i cambiamenti, che consentiranno ai grandi rivenditori di acquistare direttamente dai coltivatori, significheranno la fine dei prezzi garantiti di lunga data per i loro raccolti e li lasceranno in balia delle grandi imprese.

(Visited 139 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago