Rifiuti

New York, entra in vigore il divieto sulle buste di plastica monouso

Condividi

Lo Stato di New York ha finalmente vietato la vendita delle buste di plastica monouso ma produttori di buste e cittadini non vogliono adeguarsi al divieto.

Il divieto sulle buste di plastica monouso nello Stato di New York è entrato in vigore domenica scorsa ma non tutti i newyorkesi sono d’accordo con la legge. L’ufficio del sindaco di New York Bill de Blasio ha celebrato il divieto con un post su Twitter: “Abbiamo detto addio alle buste di plastica. Non torneremo indietro“.

Plastica, una tartaruga soccorsa dopo aver ingerito un palloncino VIDEO  

Lo stato di New York è uno dei pochi stati americani ad aver introdotto il divieto. Con la nuova legge le contee locali avranno la possibilità di imporre una tassa di 5 centesimi sulle buste di carta, di cui 3 centesimi destinati a finanziare l’Environmental Protection Fund e 2 centesimi destinati alle casse delle contee locali. Il sovrapprezzo tuttavia non entrerà in vigore fino al 1° aprile e i produttori di buste di plastica e i proprietari di negozi intendono portare il divieto davanti la Corte Suprema. Secondo la nuova legge i negozi che continueranno a vendere le buste di plastica verranno prima ammoniti, poi una seconda volta multati per 100 dollari e infine 500 dollari per la terza infrazione.

Andrew Cuomo, Governatore Democratico dello Stato ha definito la rimozione delle buste di plastica solamente “un piccolo inconveniente” rispetto al devastante impatto dell’inquinamento della plastica nell’oceano. Secondo i dati solamente gli abitanti dello stato di New York utilizzano 23 miliardi di buste di plastica monouso ogni anno. “Entro il 2050 ci sarà più plastica che pesci negli oceani. Bisogna essere cechi per non comprendere cosa stia accadendo all’ambiente”. Alcuni tipi di buste come quelle degli alimenti o delle farmacie sono esenti dal divieto mentre chi fa parte dei programmi di sostentamento come SNAP o WIC è esente dalla tassa dei 5 centesimi. “Le buste riutilizzabili hanno senso e sono l’unica cosa da fare” ha commentato il Department of Environmental Conservation.

Plastica, una intera città sostituisce le bottiglie monouso con quelle di bambù

Ma alcuni newyorkesi non sono contenti della nuova legge. “Le persone non vogliono sentirlo. Non sono felici. Fortunatamente ho un mese per adattarmi. Stiamo cercando di rimediare delle buste economiche fatte di rete. Staremo a vedere” ha commentato il proprietario di un supermercato di Manhattan. “Sono rimasto sconvolto. Si mi hanno fatto pagare un extra per la busta” ha raccontato un cittadino “Per questo ne ho presa una sola invece che le normali due o tre”.

Rifiuti, ora gli scoiattoli costruiscono nidi con le buste di plastica FOTO

A gennaio 2019 l’economista Rebecca Taylor ha pubblicato uno studio sul Journal of Environmental Economics and Management nel quale sostiene che questi divieti servano a ridurre la di buste monouso ma facciano aumentare le vendite dei sacchi della spazzatura perché le persone li utilizzano per raccogliere le feci dei cani o per l’immondizia.

(Visited 14 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago