Home Attualità Jovanotti “lucchetta” il profilo Twitter dopo le polemiche sul Jova Beach Party

Jovanotti “lucchetta” il profilo Twitter dopo le polemiche sul Jova Beach Party

Jovanotti

Anche se l’account Twitter è di nuovo visibile a tutti, il popolo del web insorge: “Sei Jovanotti e invece di proteggere le spiagge proteggi i tuoi tweet”.

Continuano le polemiche attorno a Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, accusato di distruggere l’ecosistema delle spiagge durante i concerti del suo “Jova Beach Party“. Per qualche ora, il cantante ha “lucchettato”, cioè reso privato, il suo account Twitter, rendendolo accessibile soltanto ai 3,7 milioni di follower confermati. “Sei Jovanotti e invece di proteggere le spiagge proteggi i tuoi tweet“, gli ha risposto il popolo del web.

Proprio ieri Mario Tozzi, geologo e noto volto televisivo, aveva scritto una lettera aperta all’artista romano per spiegargli il suo punto di vista sulle critiche.

Solo qualche giorno fa, dal lido di Fermo, Jovanotti aveva risposto, invece, ai suoi detrattori in una lunga diretta Instagram, dando degli “econazisti” a chi lo bacchetta e sottolineando che “il Jova Beach Party è un progetto fatto bene che tiene conto dell’ambiente“.

Le associazioni ambientaliste e animaliste non sono però dello stesso parere. E così Marevivo, Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA), Lega Antivivisezione (LAV) e Sea Shepherd Italia hanno lanciato la petizione “Non nel mio nome” per bandire gli spettacoli dai siti naturali. Fino a oggi, il documento, consultabile su Change.org, ha superato le 20mila firme.

 

Articolo precedenteIncendi, ecco i migliori strumenti per il monitoraggio di boschi e foreste. Il video
Articolo successivoBoeri: “L’ambiente? È il grande assente di questa campagna elettorale”