Home Attualità Fukushima, il Giappone ribadisce: “L’acqua contaminata sarà rilasciata nel Pacifico”

Fukushima, il Giappone ribadisce: “L’acqua contaminata sarà rilasciata nel Pacifico”

Fukushima, il Giappone ribadisce: “L’acqua contaminata sarà rilasciata nel Pacifico”. La conferma arriva dal premier Kishida, nonostante le proteste dei Paesi vicini.

L’acqua contaminata della centrale nucleare Daiichi di Fukushima, distrutta dopo lo tsunami del 2011, sarà rilasciata nell’oceano Pacifico. Lo ha confermato il neo-primo ministro del Giappone, Fumio Kishida: “Il problema dell’acqua è cruciale e non può più essere rinviato, faremo di tutto perché lo smaltimento sia sicuro“.

 

Le acque reflue, che vengono pompate dai sotterranei del reattore e trattate per rimuovere tutto il materiale radioattivo tranne uno, si sono accumulate nel sito da quando la centrale nucleare ha subito una tripla fusione nel marzo 2011. Fumio Kishida ha visitato l’impianto, dove oltre un milione di tonnellate d’acqua vengono immagazzinate in mille serbatoi nel sito ma lo spazio a disposizione è destinato ad esaurirsi alla fine del prossimo anno.

 

Le operazioni di smaltimento dell’acqua contaminata di Fukushima dureranno diversi decenni ma il Giappone va avanti per la propria strada, nonostante l’opposizione dei pescatori locali (che temono di perdere la loro reputazione già danneggiata dallo tsunami del 2011) e dei Paesi vicini, in primis la Corea del Sud.

Previous articleViterbo nucleare, la provincia ospita il maggior numero di siti idonei. Sei sono “molto adatti”
Next articleAeroporto Ciampino, Consiglio di Stato conferma il Piano antirumore. Lombardi: “Una sentenza storica”