Home Attualità Cop26: otto Paesi Ue non firmano l’accordo per il metano, ma per...

Cop26: otto Paesi Ue non firmano l’accordo per il metano, ma per loro valgono gli impegni comunitari

Cop26, otto Paesi Ue non hanno firmato l’accordo per ridurre le emissioni di metano. Per loro, precisa Ursula von der Leyen, valgono però gli impegni presi a livello comunitario.

Cop26, il caso degli otto Paesi dell’Unione europea che non hanno firmato l’accordo per ridurre le emissioni di metano del 30% entro il 2030. Si tratta, in maggior parte, dei Paesi del blocco di Visegrad e sovranisti: Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Austria, Lettonia, Lituania e Romania. L’iniziativa lanciata da Ursula von der Leyen e Joe Biden, però, vale anche per loro, dal momento che era stata già discussa e approvata all’unanimità, a livello comunitario, da tutti i Paesi Ue nello scorso settembre.

Cop26: cos’è, che obiettivi si pone e perché è così importante per il pianeta

La firma della Commissione europea vale quindi per tutti gli Stati membri, in modo collettivo. Le firme dei singoli Stati membri hanno semplicemente una valenza di rafforzamento del sostegno politico e garantisce ai Paesi firmatari un posto agli incontri ministeriali annuali, per valutare i progressi raggiunti e fissare i passi successivi.

Cop26, oltre 80 Paesi pronti a ridurre le emissioni di metano. Biden: “Accordo rivoluzionario”

Intanto, però, il braccio di ferro tra Ue e Polonia sui diritti umani potrebbe spostarsi anche sul fronte climatico. Il premier polacco Mateusz Morawiecki ha infatti minacciato di essere pronto a bloccare la transizione energetica del proprio Paese se Bruxelles dovesse trattenere le risorse del Recovery con quello che a Varsavia viene definito “un ricatto“.

Articolo precedenteCop26, scontro tra Biden e Putin sugli incendi in Siberia e in California
Articolo successivoAmianto, vigile del fuoco ammalato dopo il terremoto dell’Aquila: il Viminale condannato al risarcimento