Roma

CLIMA, OGNI VENERDÌ NELLE PIAZZE D’ITALIA LA VOCE DEI GIOVANI DI “FRIDAYS FOR FUTURE”

Condividi

Clima.  A Roma, in Piazza del Popolo per il clima, i ragazzi hanno fatto sentire la loro voce seguendo l’esempio di  Greta Thunberg , la ragazza svedese che ogni venerdì dallo scorso settembre sciopera davanti al  Parlamento svedese.  Fridays For Future un’iniziativa internazionale verso lo sciopero globale degli studenti il 15 marzo 2019 #climatestrike.

Ogni venerdì dallo scorso settembre, Greta Thunberg, quindicenne di Stoccolma, ha “scioperato” da scuola per piazzarsi davanti al Parlamento svedese e protestare contro la mancanza di azione rispetto al cambiamento climatico che minaccia il pianeta. Questo suo piccolo esempio di disobbedienza civile ha catturato l’attenzione di persone in tutto il mondo. Ora molti stanno aderendo alla sua chiamata di scendere in piazza ogni venerdì.

 

GRETA THUNBERG E LA SUA LOTTA PER IL CLIMA

Oggi a Roma in Piazza del Popolo oltre ai ragazzi presente anche l’attore Massimo Wertmuller che invita tutti e tutte a partecipare allo sciopero globale indetto per il 15 marzo 2019 sottolineando come “sia  davvero incomprensibile che il tema del clima non sia al centro delle agende degli Stati di tutto il mondo”.

LUCA MERCALI INVITA ALLO SCIOPERO GLOBALE DEL 15 MARZO 2019

“Chiunque ha a cuore la salute del pianeta e crede nel bisogno di cambiare rotta è benvenuto!” , l’invito dei ragazzi di Fridays For Future.

SEGUI  GLI HASHTAG #ClimateStrike  #FridaysforFuture.

CLIMA, ANCHE IN ITALIA GIOVANI ATTIVISTI IN PIAZZA CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

PIANETA, SARANNO GLI ADOLESCENTI A SALVARCI

 

(Visited 759 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago