ricerca cnr 2019 marmolada scomparirà in 25 anni

Una ricerca condotta dagli scienziati del Cnr nel 2019 aveva lanciato l’allarme: nel giro di 25 anni il ghiacciaio della Marmolada scomparirà a causa dell’aumento delle temperature. 

La tragedia del ghiacciaio della Marmolada potrebbe essere solo il primo atto di un processo che porterà nei prossimi anni alla sua totale scomparsa.

Il VIDEO del crollo

A dirlo, già tre anni fa, furono gli scienziati del Cnr che in uno studio lanciarono l’allarme: nei prossimi 25 anni il ghiacciaio della Marmolada non esisterà più.

Nel 2019, dunque, i ricercatori del Cnr avevano condotto uno studio che prendeva in considerazione la situazione del ghiacciaio a dieci anni di distanza. Il risultato di quel lavoro la diceva lunga sullo stato di salute della Marmolada: tra il 2004 e il 2015 il volume del blocco di ghiaccio si era ridotto del 30%, mentre la diminuzione areale era del 22%.

Colpa dei cambiamenti climatici e delle temperature sempre più alte che non permettono il mantenimento dello status quo dei ghiacciai ad alta quota.

Ghiacciaio della Marmolada, tra 25 anni non esisterà più

La tragedia di ieri, dunque, è un naturale fenomeno di adeguamento del ghiacciaio a quanto sta accadendo al clima in tutto il Pianeta.

Chiaramente, la scomparsa della Marmolada profetizzata dai ricercatori del Cnr da qui a 25 anni non avverrà da un momento all’altro. Altri eventi come quello di ieri potrebbero accadere nei prossimi anni ma è pressoché impossibile prevederne l’entità e le tempistiche.

Dipenderà da tante variabili. Tra cui le trasformazioni già in atto nel ghiacciaio. Solo fino a qualche anno fa, infatti, la Marmolada era un ghiacciaio unico. Oggi è caratterizzato da una forte frammentazione e dalla divisione in diverse unità.

In diversi punti, infatti, è possibile scorgere le masse rocciose sottostanti il ghiaccio ormai sciolto. I pezzi di roccia a contatto diretto con la luce del sole si trasformano in fonti di calore interne al ghiacciaio stesso che potrebbero portare a ulteriori frane, scioglimenti ed eventi tragici come quello di ieri.

Se a questo si aggiunge che il bianco della neve e dei ghiacci riflette la luce del sole velocizzando il fenomeno dell’erosione dei ghiacciai, si capisce che il gioco è fatto.

Il risultato? Tra qualche anno il ghiacciaio sarà “praticamente scomparso”, ha spiegato a SkyTg24 il glaciologo Renato Colucci.

Il ghiacciaio della Marmolada, dunque, lascerà “il posto a piccole placche di ghiaccio e nevato, alimentate dalle valanghe e protette dall’ombra delle pareti rocciose più elevate, non più dotate di crepacci e di movimento. Il ghiaccio non esisterà più. E se, come da scenari climatici, la temperatura nei prossimi decenni dovesse aumentare a ritmo più accelerato, questa previsione potrebbe essere addirittura sottostimata e la scomparsa del ghiacciaio potrebbe avvenire anche più rapidamente”, conclude Colucci.

Articolo precedenteGaribaldi è vivo. Ecco dove si trova il gallo più famoso d’Italia
Articolo successivoA Buccinasco i cittadini fanno la “spesa” gratis nel frutteto urbano