Umbria, dal Sagrantino nasce il vermut “Lunga Notte”

Non solo vino, da un antico vitigno autoctono umbro come il Sagrantino è nato il vermut Lunga Notte.

Il vino liquoroso delle Cantine Briziarelli propone una sfida al mondo enologico regionale guardando al futuro ed in particolare ai cambiamenti nei consumi.

Si chiama Lunga Notte il nuovo vermut delle Cantine Briziarelli di Bevagna, in provincia di Perugia, che nasce da un antico vitigno autoctono umbro. Il nome è stato scelto grazie ad un concorso social, durato 24 ore, e lanciato proprio durante l’evento di presentazione del nuovo prodotto, che si è tenuto presso le cantine, al quale hanno partecipato anche alcuni importanti influencer del mondo del vino.

Questo vermut è un vino fortificato che segna anche una nuova tappa nel percorso di crescita del mondo enologico regionale.
Il vermut “Lunga Notte” è inoltre realizzato in collaborazione con la storica distilleria artigianale Cillario e Marazzi di Varese, famosa per le sue creazioni “sartoriali” di alta qualità. La bottiglia scelta, la “Tera”, è realizzata al 100% da energia rinnovabile.

La sperimentazione è una costante in questa cantina, come ha ricordato l’ amministratore delegato della Cantina, Alessandro Giannoni: “I consumi cambiano e cambieranno ancora – ha sottolineato a TeleAmbiente Alessandro Giannonie bisogna saperne osservare l’evoluzione anche in un mondo che, come quello del vino, ha fatto del suo passato la sua più grande leva strategica”.

Il Lunga Notte sarà in commercio entro la prima metà del mese di ottobre 2022.

Previous articleEurobirdwatch 2022, oltre 4,6 milioni di uccelli avvistati in Europa. Il video
Next articleCane partorisce otto cuccioli: uno è di colore verde