Home Attualità Terremoto in Turchia di magnitudo 7.9: oltre 500 vittime e centinaia di...

Terremoto in Turchia di magnitudo 7.9: oltre 500 vittime e centinaia di edifici crollati

Un terremoto di magnitudo 7.9 ha devastato la Turchia e la Siria poco dopo le 2 di notte italiane. Al momento si parla oltre 500 vittime e quasi un centinaio di edifici crollati. Rientrata l’allerta tsunami per le coste italiane.


Una scossa di terremoto di magnitudo 7.9 ha colpito la Turchia questa notte verso le 2 italiane, causando decine di morti e il crollo di centinaia di edifici tra Turchia e Siria.

Almeno 284 i morti, e almeno 2.323 i feriti, nelle province turche interessate dal sisma (Adana, Malatya, Gaziantep, Diyarbakir, Hatay, Adiyaman, Osmaniye, Sanliurfa e Kahramanmaras) ma il bilancio è destinato a salire dal momento che il prefetto di Kahramanmaras – una delle province colpite – ha detto che non è ancora possibile capire quante siano le vittime mentre i danni sono ingenti.

 


Il ministero dell’Interno ha definito “prioritario” il soccorso di chi è rimasto sotto le macerie e ha invitato la popolazione a non usare i cellulari per non determinare il collasso delle comunicazione.

 


Grave anche la situazione in Siria, dove si parla di oltre 300 vittime e 600 feriti, con interi quartieri crollati nella zona nord occidentale.

Il sisma è stato talmente forte da essere avvertito anche in Grecia e nei Balcani e aver costretto la Protezione Civile italiana a diramare un allarme tsunami per le coste del Sud del Paese.

Al momento non ci sarebbero state vittime italiane. Lo ha detto il ministro degli esteri Antonio Tajani, al TG1.

Video intervista al sismologo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Alessandro Amato