Roma e Dintorni

Rifiuti tossici, Roma. Pacetti (M5s): “Chi li brucia si arricchisce su nostra pelle, per loro nessuna tolleranza”

Condividi

Rifiuti tossici. Sono iniziate le operazioni di bonifica e di messa in sicurezza della zona di fronte al campo rom tra via Sansoni e via Salviati (Tor Sapienza). Verrà delimitata un’area in cui saranno controllati tutti i veicoli in transito. “Chi brucia rifiuti tossici si arricchisce sulla nostra pelle. Per loro nessuna tolleranza, nessuna tregua”, il consigliere capitolino M5s, Giuliano Pacetti.

Basta Roghi Tossici – Iniziate le operazioni in via Salviati

Iniziate stamattina le operazioni di bonifica e di messa in sicurezza della zona di fronte al campo rom tra via Sansoni e via Salviati. Verrà delimitata un'area in cui saranno controllati tutti i veicoli in transito. Questo il nostro obiettivo: http://bit.ly/2Hs3gS4

Pubblicato da Virginia Raggi su Lunedì 11 marzo 2019

Partono le  operazioni di bonifica e di messa in sicurezza della zona di fronte al campo rom tra via Sansoni e via Salviati. Verrà delimitata un’area in cui saranno controllati tutti i veicoli in transito. “Obiettivo è evitare che siano trasportati materiali utilizzati nel drammatico fenomeno dei roghi tossici. Materiali trasportati illegalmente, spesso rubati, che vengono bruciati fino ad emettere miasmi nocivi per chi li respira. Una pratica criminale, inaccettabile, che stiamo contrastando con fermezza”, lo scrive la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Rifiuti Roma, la malagestione colpisce anche l’Isola Ecologica di Mostacciano

Rifiuti, maxi operazione a Roma e Latina. 13 arresti e 25 mezzi sequestrati

“In uno dei primi comitati di ordine e sicurezza a cui ho partecipato, avevo proprio chiesto l’impiego dei militari: finalmente questa richiesta è stata accolta.” – continua la sindaca – “Per questo ringrazio la Prefettura; il ministero dell’Interno, il ministero della Difesa, l’esercito italiano, gli uomini della Brigata Sassari già impiegati a Roma nell’operazione strade sicure e gli uomini della Polizia capitolina che coordinano l’operazione. Si apre così un nuovo capitolo: non devono e non possono più esistere zone franche, in cui la salute dei cittadini venga messa a repentaglio”.

Rifiuti, arriva il ‘plogging’: mantenersi in forma mentre si ripulisce la propria città

Ama, doppia inchiesta sulla municipalizza capitolina dei rifiuti

Il consigliere capitolino M5s, Giuliano Pacetti,  scrive sul suo profilo Facebook: “Non vogliamo vederle mai più le nuvole di fumo nero, non vogliamo più sentire quell’odore acre e pungente penetrare nelle nostre narici, non vogliamo più respirare un’aria che e’ tutto tranne che respirabile perché è nociva per la nostra salute. Quella dei roghi tossici è una pratica criminale folle che deve essere spazzata via con ogni mezzo a nostra disposizione. Chi brucia rifiuti tossici si arricchisce sulla nostra pelle. Per loro nessuna tolleranza, nessuna tregua”.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago