lucio malan gay bibbia

Dichiarazioni decisamente controverse, che hanno generato parecchie polemiche. Ma il senatore veneto si difende così.

Bufera su Lucio Malan, senatore veneto di Fratelli d’Italia. Intervenuto a ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio1, Malan ha spiegato qual è stato il motivo principale del suo passaggio da Forza Italia a Fdi: “La posizione del Governo Draghi sulla legge Zan, io sono assolutamente contrario“. Il senatore, appartenente alla Chiesa Valdese, ha poi replicato a un’obiezione dei conduttori, che spiegavano che la posizione ufficiale dei valdesi sia a favore dei matrimoni gay: “Non abbiamo il dovere di obbedienza. La Chiesa Valdese è fondata sulla Bibbia e non sulla gerarchia“.

 

E proprio a proposito della Bibbia, Lucio Malan ha aggiunto un commento che fa già discutere. “Nella Bibbia c’è scritto di peggio rispetto al divieto dei matrimoni gay, ed in modo anche più esplicito. Ovviamente nessuno aveva pensato ai matrimoni duemila anni fa” – le controverse parole del senatore – “Sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento c’è scritto esplicitamente che l’omosessualità è un abominio“.

 

Immediate le reazioni delle opposizioni, ma anche della società civile. Insorgono tutti, dal Pd al M5S, passando per Azione, Alleanza Verdi-Sinistra e +Europa. “La posizione di Malan è la stessa di Giorgia Meloni?“, si chiede Alessandro Zan, il cui ddl era stato tirato in ballo proprio dal senatore di Fratelli d’Italia. Che a quel punto ha precisato: “Non ho detto che l’omosessualità è un abominio, ma che lo dice la Bibbia su cui si fonda la Chiesa Valdese. Su specifica richiesta del conduttore ho citato, come esempio Levitico 18:22. Riconoscere giudizi morali di una religione, non significa volerli applicare per legge o non rispettare coloro che li infrangono. Il Cristianesimo insegna proprio il contrario. Mi sono sempre battuto per la libertà religiosa, e per la libertà sessuale delle persone. Libertà che vanno garantite in Italia e promosse nel mondo. Spesso la sinistra se ne è dimenticata“.

 

Articolo precedenteStop al cibo sintetico in Campania: “A rischio la biodiversità”
Articolo successivoCatturato “The Carrot”, il pesce rosso più grande del mondo