Home Animali Genova, apre la porta di casa e trova un cinghiale addormentato

Genova, apre la porta di casa e trova un cinghiale addormentato

Genova, apre la porta di casa e trova un cinghiale addormentato

Il cinghiale, trovato nel pianerottolo di un palazzo a Genova, è stato portato via per essere soppresso. Il ministro Lollobrigida: “Semplificare le procedure di abbattimento previste dalle Regioni”.

Un cinghiale si è addormentato nel pianerottolo di un palazzo nel quartiere di Quezzi, a Genova, in Liguria. A trovare l’ungulato è stato un abitante del condominio. L’animale, che potrebbe essere affetto da peste suina, è stato portato via per essere abbattuto.

Intanto, durante il question time alla Camera dei Deputati, il ministro dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare, Francesco Lollobrigida, ha dichiarato che “considerata l’accertata presenza di oltre due milioni di cinghiali sul territorio nazionale, occorre modificare l’articolo 19 per semplificare le procedure di abbattimento previste dalle Regioni. Le misure di contrasto agli ungulati devono essere organizzate in modo da non pregiudicare le attività umane. A tal fine, intendo intervenire con una proposta di Legge in sede di collegato alla Legge di bilancio per la ricostituzione di un Comitato Tecnico“.

L’esponente del Governo Meloni ha annunciato già un confronto sull’emergenza cinghiali in Italia con Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) e Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.

Articolo precedenteSiccità in tutta Europa: Sardegna in preallerta, razionamenti in Catalogna. Il video
Articolo successivoSostenibilità, l’INPS punta sulla progettazione a zero emissioni