Home Attualità Politica BERLUSCONI E DELL’UTRI INDAGATI PER LE STRAGI DI MAFIA. ECCO LE INTERCETTAZIONI

BERLUSCONI E DELL’UTRI INDAGATI PER LE STRAGI DI MAFIA. ECCO LE INTERCETTAZIONI

Di Marcello Righi. Roma. Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri sono nuovamente indagati per mafia. La procura di Firenze ha chiesto la riapertura dell’indagine sulle stragi mafiose del 1993, ipotizzando che fossero loro i mandanti e gli ispiratori di quelle stragi e di quella stagione di terrorismo che vide attentati a Milano, Firenze e Roma.

Su Berlusconi e Dell’Utri (in carcere condannato a 7 anni per concorso esterno alla mafia), la Procura aveva già a lungo indagato senza approdare a nulla, tanto che nel 2011 l’indagine era stata archiviata.

Adesso il colpo di scena. Sulle intercettazioni in carcere a Ascoli Piceno del boss Giuseppe Graviano, e  che potete ascoltare dal vivo, il capo della Procura fiorentina Giuseppe Creazzo ha chiesto la riapertura delle indagini incaricando il Direzione investigativa  antimafia di attivarsi per tutti gli accertamenti d dovuti.

Nelle intercettazioni, Graviano, parlando con un altri detenuto, Umberto Adinolfi, avrebbe più volte fatto cenno al coinvolgimento  diretto di Berlusconi e Dell’Utri, affermando che “Berlusca mi avrebbe chiesto questa cortesia…”

I legali dell’ex premier hanno denunciato ancora una volta, i tempi di una giustizia ad orologeria, “che a ridosso delle elezioni e con Berlusconi in Sicilia per la campagna elettorale, prendono una iniziativa di una nuova indagine giudiziaria contro di lui”

Previous articleOLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA, IL RE DELLA TAVOLA
Next articleMORTO SANDRO PROVVISIONATO, PENNA LIBERA DEL GIORNALISMO ITALIANO