Il neo-cancelliere tedesco difende le politiche energetiche del Paese.

Olaf Scholz torna a ribadire la bontà delle politiche energetiche scelte dalla Germania e lo fa parlando per la prima volta da cancelliere al Bundestag. Rispondendo alle domande dei parlamentari, il neo-cancelliere tedesco ha spiegato: “L’uscita dal nucleare è giusta e noi abbiamo scelto altre strade. Spingeremo sulle energie rinnovabili, moltiplicando gli impianti eolici e fotovoltaici. Accelereremo i processi per le autorizzazioni già da quest’anno. Anche la protezione del clima è politica industriale, alla fine la Germania sarà ancora più competitiva“.

La Commissione Ue include il nucleare tra le fonti green – Tg Ambiente

Molto soddisfatta della posizione del Governo tedesco è senza dubbio Tiziana Beghin, capodelegazione M5S al Parlamento europeo. “La posisizione di Olaf Scholz sul nucleare è saggia, avveduta e lungimirante. Per noi deve diventare la linea europea” – spiega l’eurodeputata – “Con l’inserimento del nucleare in tassonomia l’Italia ha solo da perdere, non avendo alcuna centrale sul suo territorio. Mentre le parole di Scholz smentiscono Salvini e le sue ricette assurde, noi troviamo nella Germania un importante partner con cui collaborare“.

Articolo precedenteAnimali, visori alle mucche per produrre più latte. LAV: “Crudele manipolazione”
Articolo successivoCovid19, Bassetti: “Basta bollettino giornaliero, mette ansia! Numeri morti falsati”