cibo ambiente salute convegno senato

“Cibo, ambiente e salute. Sicurezza alimentare è anche qualità e sostenibilità”, il convegno al Senato della Repubblica, Roma. 

“Estendere le competenze dell’Efsa anche alla Qualità e alla Sostenibilità dell’alimentazione”. E sulla base di questa proposta che si terrà a Roma dalle ore 10:00 nella Sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica (Roma Piazza Madama) una conferenza stampa di presentazione di una lettera/appello, indirizzata alla Commissione Europea, al  Direttore Esecutivo di Efsa dr. Bernhard URL, e ai Componenti del Management Board e al Chair del Comitato Scientifico di EFSA, affinché l’Autorità  Europea sulla Sicurezza garantisca anche “Qualità e Sostenibilità del Cibo”.

Nel corso del convegno “Cibo, ambiente e salute. Sicurezza alimentare è anche qualità e sostenibilità” interverranno Giorgio Calabrese, Alfonso Pecoraro Scanio, Loredana De Petris, Gianni Mattioli, Donato Troiano e Stefano Zuppello.

A Parma è stata presentata in anteprima la lettera/appello firmata da Nelson Marmiroli, Professore Emerito Biotecnologie ambientali dell’Università di Parma, Direttore del Consorzio InterUniversitario Scienze Ambientali (CINSA) e Donato Troiano, direttore di Gustoh24 e del Consiglio nazionale dell’associazione ambientalista Verdi Ambiente & Società.

Tra gli altri promotori e firmatari della lettera/appello, Giorgio Calabrese, Presidente Comitato nazionale per la Sicurezza Alimentare del Ministero della Salute; Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente di UniVerde, già Ministro dell’Ambiente e dell’Agricoltura, Loredana De Petris, Capogruppo del Gruppo misto del Senato della Repubblica, Gianni Mattioli, già Ministro delle politiche Comunitarie, Enrico Derflingher, Presidente internazionale di Euro-Toques, Guido Pollice, Presidente onorario di Verdi Ambiente & Società, Rocco Pozzullo, Presidente nazionale FIC – Federcuochi, Claudia Sorlini, già Preside della Facoltà di Agraria dell’Università di Milano, Stefano Zuppello, Presidente nazionale di Verdi Ambiente & Società.

I promotori dell’iniziativa “chiedono  di estendere l’attenzione di EFSA anche alla qualità in un’accezione più ampia che comprenda anche il valore nutrizionale del cibo e la garanzia che sia stato minimizzato l’impatto ambientale della produzione del cibo lungo tutta la filiera”.

La sfida che abbiamo davanti a noi è la riconversione ecologica dei sistemi alimentari così come delineato dal piano decennale messo a punto dalla commissione Europea “Farm to Fork” per guidare la transizione verso un sistema alimentare non solo sano ed equo ma anche dove la Qualità e la Sostenibile siano centrali. È la prima volta che l’Unione europea -ha affermato Donato Troiano- cerca di progettare una politica alimentare che proponga misure e obiettivi che coinvolgono l’intera filiera alimentare, dalla produzione al consumo. L’obiettivo di fondo infatti è quello di rendere i sistemi alimentari europei più sostenibili di quanto lo siano oggi. Da qui parte la nostra proposta che illustreremo a Roma”.

Con l’iniziativa di Parma e di Roma i firmatari propongono di mettere la città di Parma e l’Italia intera al centro dei temi della transizione ecologica. Ci mettiamo a disposizione come soggetto aggregatore delle istanze dei cittadini, delle forze economiche e delle associazioni agricole promuovendo ulteriori appuntamenti di confronto e di analisi nei prossimi mesi.

 

Articolo precedenteCoronavirus, iniziata la sperimentazione umana per un spray nasale che promette la protezione totale da tutte le varianti
Articolo successivoPlastica, un gruppo di artisti crea gigantesche statue di animali create con rifiuti raccolti in mare