Attualità

Festival Gadhimai, è iniziato il più grande massacro di animali al mondo

Condividi

È iniziato il festival Gadhimai in Nepal, dove ogni 5 anni vengono massacrati centinaia di migliaia di animali. Inutili le proteste degli animalisti.

Il festival Gadhimai, considerato uno dei più grandi massacri di animali al mondo, si sta svolgendo in Nepal, nonostante la grande opposizione dei gruppi dei diritti degli animali. L’evento religioso induista ha avuto inizio 260 anni fa a Bariyarpur, circa 160 km a sud della capitale Kathmandu, e si tiene ogni 5 anni.

Animali, la Corea del Sud mette a bando la mattanza di cani

 

A documentare gli orrori dell’ultima edizione, nel 2014, è stata l’associazione Animal Equality con immagini scioccanti di decapitazioni di bufali che avvenivano con colpi ripetuti e inefficaci, causando estreme sofferenze.

Centinaia di migliaia di persone sono attese all’evento di due giorni, seguendo l’usanza per la quale il sacrificio di questi animali sarebbe gradito dalla dea Gadhimai come un auspicio di buona fortuna. Ma secondo Manoj Gautam, attivista per i diritti animali del Nepal’s Jane Goodall Institute, l’aspetto religioso sembra essere andato perduto nel corso degli anni: “Non c’è compassione, non c’è spiritualità. È solo per sport. È uno spreco.”

Festival Yulin, torna il crudele massacro dei cani in Cina VIDEO

Secondo Humane Society International (HSI) 500.000 tra capre, bufali, piccioni e altri animali sono stati massacrati nel 2009. Il numero è sceso a circa 30.000 nel 2014. Nel 2015 secondo News18 l’organizzatore dell’evento, Gadhimai Temple Trust, avrebbe annunciato che non ci sarebbero stati più sacrifici animali. Ma il massacro di quest’anno è iniziato senza problemi. Gautam ha detto che HSI ha utilizzato dei droni per contare il numero di bufali che sono stati radunati per il massacro, individuandone tra i 1.600 e i 1.800.

A settembre la Corte suprema del Nepal ha imposto al governo di trovare una soluzione per sostituire gradualmente il sacrificio degli animali e far passare una legge che lo renda illegale, secondo una traduzione del verdetto della corte pubblicato da Asia for Animals.

Torture sugli animali, scoperto laboratorio lager VIDEO SHOCK

Non è chiaro il numero di animali che verranno sacrificati considerando che questi vengono portati al festival come offerte dei partecipanti.

(Visited 9 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago