AnimaliRifiuti

Animali, uccello raro avvistato a Central Park: ha però un anello di plastica intorno al becco

Condividi

La rara apparizione di uno smergo maggiore a Central Park è stata rovinata dai rifiuti: l’uccello infatti ha un anello di plastica intorno al becco che gli impedisce di mangiare.

Gli osservatori di uccelli si sono detti soddisfatti inizialmente del raro avvistamento dello smergo maggiore a Central Park. Tuttavia, la foto dell’uccello diffusa rapidamente sui social, ha creato una grande preoccupazione per la salute dell’animale: un anello di plastica nel becco non permette allo smergo di nutrirsi.

Animali, lo straziante video di un cobra soffocato da una bottiglia di plastica

Questo mostra indicazioni sulla salute dell’animale, probabilmente sta morendo di fame” ha spiegato David Barrett, il primo ad avvistare l’uccello. Il Parks Department ha così dato il via ad un piano per salvare la papera e rimuovere la plastica. Nella giornata di ieri, il dipartimento ha spiegato che intende inviare i ranger del parco nel lago di Central Park per salvare lo smergo durante la sua rara apparizione a New York. Infatti lo smergo maggiore appare solamente una volta l’anno nella città, durante la sua migrazione verso nord. Lo smergo passa i mesi più freddi negli stati del sud, per poi spostarsi verso il nord del paese e in Canada in questo periodo dell’anno. Le autorità del parco sono intervenute dopo il fallimento di un tentativo di salvataggio degli osservatori, preoccupati dal fatto che la plastica potesse impedire all’uccello di immergersi alla ricerca di cibo.

Animali, cervo trovato morto con 7 kg di plastica nello stomaco

Non può chiudere la bocca, quindi quando si immerge l’acqua scorre e gli impedisce di mangiare” ha spiegato Bradley Kane, il fotografo che ha scattato la foto in cui si vede bene la plastica “è un uccello selvatico, non mangia il pane lanciato dagli stranieri”. Secondo Barrett inoltre la papera potrebbe essere debole a causa della scarsa nutrizione. Central Park è uno dei migliori posti per gli avvistamenti negli Stati Uniti. Per gli osservatori di New York, la papera rappresenta un problema diffuso in tutto il mondo. “Spero venga salvato e che il mondo si renda conto del problema della plastica” ha commentato Barrett.

Animali, capodoglio ritrovato con di plastica nello stomaco

Rita McMahon, direttrice del Wild Bird Fund, ha spiegato che è molto frequente vedere uccelli a Central Park danneggiati dalla plastica e altri rifiuti. Tuttavia, è molto difficile stabilire in che modo lo smergo sia entrato in contatto con la plastica: “Può essere successo qui come altrove. L’unica cosa positiva è che ha coinvolto un uccello che si trova nel parco più famoso del mondo, potrebbe aumentare la consapevolezza sul problema”.

(Visited 32 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago