AttualitàEconomiaGood NewsScienza e Tecnologia

Ikea, a breve il lancio del nuovo business: venderà energia rinnovabile

Condividi

Ikea, svolta nel modello di business: il colosso svedese dei mobili, in patria, inizierà da settembre a fornire energia rinnovabile.

Rivoluzione Ikea: il colosso svedese dei mobili sta per cambiare il proprio modello di business e da settembre, in patria, inizierà a fornire energia da fonti rinnovabili. Come riporta la Reuters, l’azienda proprietaria di Ikea, l’Ingka Group, ha spiegato che l’energia rinnovabile sarà prodotta da impianti eolici e fotovoltaici e che un’app permetterà di monitorarne i consumi. La novità arriva sulla base dell’accordo tra Ikea e l’azienda di pannelli solari Svea Solar.

 

Le singole utenze pagheranno una tariffa fissa ogni mese, più una variabile in base ai consumi. Le tariffe complessive, comunque, sulla carta sono molto più convenienti rispetto a quelle dei fornitori di energia tradizionali. Ikea, in alcuni store, vende anche pannelli solari e assicura che tramite una app sarà possibile monitorare i consumi e riciclare l’energia non consumata. L’obiettivo del colosso svedese, al momento, è quello di diffondere la vendita di pannelli solari in più punti vendita di tutto il mondo.

Clima, il ghiacciaio si scioglie: la vetta della montagna si abbassa e smette di essere la più alta della Svezia

Vogliamo rendere l’energia da risorse sostenibili più accessibile ed economica per tutti” – ha spiegato Ikea in un comunicato – “Vogliamo creare la più grande rete mondiale di energie rinnovabili, con la collaborazione di lavoratori, aziende partner e consumatori in tutto il mondo, per contrastare il cambiamento climatico“.

Morten Thorsby, calciatore ambientalista: il norvegese della Samp cambia maglia e sceglie il 2 per gli Accordi di Parigi

L’ambizione di Ikea è anche quella di incoraggiare la costruzione di nuovi parchi eolici o fotovoltaici e per questo l’elettricità che sarà distribuita arriverà solo da strutture costruite negli ultimi cinque anni.

(Visited 88 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago