Morten Thorsby, norvegese della Sampdoria, è senza dubbio il calciatore più ambientalista della nostra Serie A. Lo dimostra l’impegno costante a favore dell’ambiente e anche la decisione di cambiare numero di maglia. Ha scelto la 2 per gli Accordi di Parigi.

Morten Thorsby, 25enne centrocampista norvegese della Sampdoria, è senza dubbio il calciatore più ambientalista della nostra Serie A. Lo dimostra l’impegno costante fuori dal campo, che lo ha portato a istituire We Play Green, una fondazione no-profit che ha come obiettivo quello di sensibilizzare alle tematiche ambientali tutto il mondo del calcio.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WE PLAY GREEN (@weplaygreen_)

Dai colleghi ai tifosi, tutti possono fare la loro parte e secondo Morten Thorsby è necessario informare e stimolare tutti a dare una mano all’ambiente.

 

Dobbiamo ristabilire un equilibrio con la natura, coinvolgendo club, calciatori e tre miliardi e mezzo di tifosi in tutto il mondo. Bisogna acquisire ispirazione e consapevolezza e bisogna farlo in fretta: dobbiamo salvare il nostro futuro“, aveva spiegato nei mesi scorsi il calciatore.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Morten Thorsby (@mortenthorsby)

Sono cresciuto in Norvegia, a stretto contatto con la natura, ma l’impegno è nato quando mi sono reso conto che l’umanità è in pericolo per sua stessa colpa” – le parole di Morten Thorsby – “L’idea di creare una fondazione è nata dopo aver incontrato l’allora ministro dell’Ambiente, Sergio Costa. Dobbiamo creare consapevolezza e ispirazione, ma anche progetti concreti e pensati per ogni territorio“.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Morten Thorsby (@mortenthorsby)

In questa stagione, poi, Morten Thorsby, che aveva sempre indossato la maglia numero 18 della Sampdoria, ha scelto di cambiarla e indossare la numero 2. Il motivo è molto semplice, ma ovviamente ambientalista: l’obiettivo del calciatore norvegese è sensibilizzare il mondo del calcio sugli obiettivi degli Accordi di Parigi, che stabiliscono in 2°C l’aumento massimo della temperatura globale oltre il quale non sarà possibile evitare l’irreversibilità della crisi climatica.

Siamo in un momento di profonda crisi e voglio mandare un messaggio importante. Mi espongo per l’ambiente e volevo fare questo gesto simbolico per far crescere la consapevolezza“, ha spiegato il norvegese della Samp. Il cambio del numero di maglia, tra l’altro, sembra aver portato fortuna a Morten Thorsby: alla prima partita ufficiale in stagione, infatti, il centrocampista ha segnato il gol decisivo per il passaggio del turno nel 3-2 contro l’Alessandria.

Articolo precedenteCerca di salvare una medusa dai bagnanti, giovane bagnino preso a pugni a Castellabate
Articolo successivoAfghanistan, Meloni “Sostenere Stati confinanti per accogliere profughi”