Home Rifiuti Uno studente indiano vuole ripulire il Regno Unito… correndo

Uno studente indiano vuole ripulire il Regno Unito… correndo

plogging regno unito

Il 26enne Vivek Gurav è un plogger – il Plogging è uno sport che consiste nel fare Jogging ma fermandosi a raccogliere rifiuti per strada – e ha deciso di ripulire, insieme ad altri sportivi, le maggiori città britanniche dai rifiuti 

Ripulire dai rifiuti 30 città britanniche in 30 giorni… correndo. È l’obiettivo di uno studente indiano che ha deciso di fare della sua passione per il plogging e l’ambiente una vera missione.

Il Plogging è un nuovo sport ideato nel 2017 dall’atleta svedese Erik Ahlström e che deve il suo nome alla fusione tra l’inglese “jogging” (correre) e lo svedese “plocka upp”, che significa raccogliere. E consiste nel fermarsi a raccogliere i rifiuti che si incontrano per strada durante una sessione di corsa. Uno sport che è stato al centro di un particolare “giro d’Italia” da poco conclusosi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivek Gurav (@theplogman)

Il plogger che vuole ripulire il Regno Unito dai rifiuti

Il protagonista di questa storia si chiama Vivek Gurav, un cittadino indiano di 26 anni, giunto a Bristol lo scorso anno per seguire un master in politica e gestione ambientale.

L’interesse accademico per l’ambiente del giovane Vivek è sempre stato accompagnato dalla passione per il primo sport ambientalista della storia. Nella città indiana di Pune è stato lui a creare il primo gruppo di Plogging che andava in giro a raccogliere i rifiuti lasciati qui e lì.

Ora vuole fare lo stesso a Bristol, dove studia, e in altre 29 città del Regno Unito. Negli ultimi 4 anni ha percorso 675 chilometri facendo plogging. Soltanto nell’ultimo anno, da suo arrivo a Bristol, ha raccolto 5 tonnellate di rifiuti. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivek Gurav (@theplogman)

Obiettivo 30 città in 30 giorni

Il suo attivismo ha fatto il giro del Regno Unito tanto che il mese scorso è stato invitato dal primo ministro in persona, Rishi Sunak che ha voluto fargli i complimenti e ascoltare la sua storia.

L’interesse del primo ministro e della BBC che gli ha dedicato un servizio nel programma “The one show ha fatto conoscere il plogging a mezzo Regno Unito e tanti sono ora i giovani plogger che si uniranno a lui in una 30-giorni di plogging che toccherà le maggiori città del Paese tra cui Derby, Nottingham, Leeds, Sheffield, Manchester, Liverpool, Leicester, Birmingham e Worcester.

Articolo precedenteRoma piace agli inglesi: “Miglior meta turistica per Natale”
Articolo successivoL’albero della Legalità di Falcone alla Comunità ‘Nuovi orizzonti’