Neve a Roma. L’Italia si è svegliata congelata dalla discesa delle temperature per il vento siberiano Burian.  In Veneto nella dolina di Campoluzzo -40 gradi a 1.768 metri. A Roma la Protezione civile ha chiuso Colosseo, Fori Imperiali e Palatino.

In arrivo giovedi’ una nuova perturbazione dalla Spagna che porterà neve al Nord e nelle zone interne del Centro. “Sono possibili fiocchi – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera – anche a Roma, dove gli accumuli potranno registrarsi solo all’inizio, dato che la sovrapposizione di una massa d’aria calda sul ‘cuscinetto gelido’ porterà pioggia”

Oggi scuole chiuse in diverse citta’, anche nella capitale, dove vanno riempiendosi le strutture messe a disposizione dal Campidoglio, come anche alcune chiese, per ospitare clochard e senza tetto. Problemi per la circolazione di superficie, affollate invece le metropolitane.  A causa della Neve sono chiusi Colosseo, Fori Imperiali e Palatino. Alcuni turisti ora sostano davanti l’area archeologica dei Fori e davanti all’Anfiteatro Flavio tutti innevati.  ln Veneto la dolina di Campoluzzo ha registrato i -40 gradi a 1.768 metri e a Napoli il Vesuvio è totalmente imbiancato.

Roma. Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti è presente da questa mattina nella sala operativa della Protezione civile per fare il punto della situazione dopo la nevicata di questa notte che ha interessato Roma e tutto il territorio regionale. Zingaretti ha firmato la richiesta dello stato di mobilitazione. Inoltre, comunica in una nota la Regione Lazio, sono stati stanziati circa 4 milioni aggiuntivi a disposizione dei Comuni laziali per le prime emergenze legate alla Neve e al ghiaccio. La sala operativa ha attivato un monitoraggio gia’ da ieri sera e coordinato le circa 200 squadre di volontari a supporto della viabilita’. Si sono riscontrati problemi sulla strada Monti Lepini a causa di un incidente, sulla strada per Forca D’Acero e sulla Carpinetana. I volontari sono intervenuti in soccorso degli automobilisti in panne, a supporto delle autoambulanze e per il lavoro di capillarizzazione del sale. Gli interventi sulla viabilita’ sono in coordinamento con Astral. Un numero di volontari e’ impiegato anche fuori dalle stazioni Tiburtina,Termini e Ostiense di Roma a sostegno dei cittadini. Due treni si sono fermati a Campoleone e Santa Marinella, con un soccorso da parte dei volontari prima di ripartire. (AGI)

Situazione sotto controllo nelle zone del Reatino colpite dal terremoto dell’agosto 2016 alle prese, dalle 2 di questa mattina, con un’intensa nevicata. Nessuna criticita’ e’ segnalata nei villaggi Sae che ospitano gli sfollati. Ad Amatrice e Accumoli circa 30 i centimetri di neve, ma tutte le vie di accesso ai due comuni risultano regolarmente percorribili. In azione ci circa 60 mezzi tra Anas, Astral, Regione Lazio, Protezione civile e Comuni e oltre 50 i volontari in campo.

Situazione mezzi di trasporto. Ferme le linee RomaTpl 035-036 per impraticabilità strade zona Flaminia-Cassia-Cesano. Per Atac sospese le linee 33-69-86-90-92-200-201-223-336-913 causa impraticabilità strade. Le Metro A, B e B1 sono regolari anche se alcune tratte della Metro B, quelle a cielo aperto, subisco rallentamenti fino a 50 chilometri all’ora visti i binari innevati. Ritardi invece sulla Termini-Centocelle e sulla Roma-Lido con frequenze fino a 30 minuti.  Problemi anche sulle linee tram con il 3 sospeso nella tratta Porta Maggiore <-> Piramide a causa caduta ramo di albero su rete aerea Parco del Celio attiva Porta Maggiore <-> Valle Giulia e staz Trastevere <-> Piramide. Anche la linea 14 sospesa Porta Maggiore-Togliatti causa caduta ramo albero su rete elettrica via Prenestina; linea 19 sospesa Porta Maggiore-Centocelle causa caduta ramo albero su rete elettrica via Prenestina.

 

Villa Ada, Roma

https://twitter.com/ikigaiobrien/status/968044355939438592

Articolo precedenteCAGLIARI-NAPOLI, PROBABILI FORMAZIONI. DIRETTA TV STREAMING
Articolo successivoSIRIA, DENUNCIA ONG: “NUOVI BOMBARDAMENTI E FORSE AGENTI CHIMICI”