Cultura

FESTA DELLA MAMMA, UNICEF LANCIA LA CAMPAGNA “OGNI BAMBINO E’ VITA”

Condividi

Festa della Mamma, UNICEF lancia la campagna “Ogni bambino è vita”.

Ogni anno 2,6 milioni di neonati muoiono prima di compiere il loro primo mese di vita. 7.000 ogni giorno.

Quest’anno, per celebrare la Festa della Mamma (il prossimo 13 maggio) UNICEF Italia lancia la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Ogni bambino è VITA” perché ogni mamma ha diritto a dare alla luce bambini sani e ogni bambino ha diritto a ricevere cure per poter vivere e crescere.

Nel mondo, un milione di neonati emette il primo e l’ultimo respiro poco dopo essere venuto alla luce. Ciascuna di queste perdite è una tragedia, che nella maggior parte dei casi potrebbe essere evitata.

Oltre l’80% della mortalità perinatale e neonatale infatti, è causata da parto prematuro; complicanze durante il travaglio e il parto, nonché infezioni come setticemia; tetano; meningite e polmonite.

Il tasso di mortalità infantile nei bambini di età compresa tra 1 mese e 5 anni è diminuito notevolmente negli ultimi decenni. Tuttavia, i progressi nel ridurre la mortalità dei neonati – i bambini di età inferiore a 1 mese – sono stati meno incisivi.

Tutto questo avviene perché i decessi neonatali sono difficili da affrontare con un singolo farmaco o intervento, mentre richiedono un approccio sistematico e integrato.

– A livello mondiale, nei paesi a basso reddito, la media del tasso di mortalità neonatale è di 27 morti su 1000 nati. Nei paesi ad reddito, quel tasso è di 3 su 1000.

– I neonati dei luoghi a più alto rischio per la nascita hanno una probabilità oltre 50 volte maggiore di morire rispetto a quelli nati nei paesi più sicuri.

– 8 dei 10 luoghi più pericolosi per nascere si trovano in Africa sub sahariana.

Occasione per il lancio della Campagna è stata l’inaugurazione, presso la Galleria Alberto Sordi a Roma, della mostra fotografica “Ogni bambino è VITA”

La mostra, ha per protagoniste le immagini che testimoniano straordinarie storie di sopravvivenza, catturate in Perù, Bangladesh, Mongolia e Mali dall’obiettivo della fotografa olandese Ilvy Njiokiktjien.

La mostra rimarrà aperta al pubblico, gratuitamente, fino al 7 giugno, grazie alla collaborazione e al sostegno diSorgente Group.

In occasione della campagna, UNICEF Italia rilancia la petizione “Ogni bambino è VITA”, il cui obiettivo è di chiedere ai Governi, agli addetti alla sanità, ai donatori, al settore privato, alle famiglie e alle imprese di contribuire in ogni modo per assicurare la sopravvivenza e la cura di ogni bambino.

Le firme raccolte saranno consegnate ai Ministri della Salute, riuniti nell’Assemblea Mondiale della Sanità – l’appuntamento annuale dell’organo legislativo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). che si terrà a Ginevra dal 21 al 26 maggio 2018 – per chiedere loro di impegnarsi con azioni concrete per porre fine alla tragedia di 7.000 neonati che muoiono durante il primo mese di vita.

Finora la petizione ha ricevuto oltre 80.000 firme in diversi paesi del mondo.

Durante la settimana dell’Assemblea Mondiale della Sanità, UNICEF lancerà anche una raccolta fondi a sostegno di progetti prenatali e postnatali in 10 paesi – Bangladesh, Etiopia, Guinea Bissau, India, Indonesia, Malawi, Mali, Nigeria,, Pakistan e Tanzania – dove la povertà estrema causa gravi carenze nelle infrastrutture mediche e la mortalità per cause neonatali è tra le più alte al mondo.

 

I 10 STRUMENTI PIU’ IMPORTANTI PER LA SOPRAVVIVENZA INFANTILE

 

  1. Kit per la rianimazione, usato per rianimare manualmente i neonati che non riescono a respirare dopo la nascita
  2. Antibiotici per curare le mamme e i neonati affetti da infezioni
  3. Coperte e indumenti per mantenere il bambino caldo e favorire il contatto pelle a pelle, anche durante l’allattamento
  4. Clorexidina, un antisettico ad ampio spettro utilizzato per prevenire l’infezione del cordone ombelicale, che può portare alla setticemia
  5. Dispositivi per la respirazione assistita (CPAP) per bambini prematuri i cui polmoni poco sviluppati rendono difficile la respirazione autonoma
  6. Il concentratore di ossigeno utilizzato per aiutare i bambini nati sottopeso a respirare
  7. Lampade per fototerapia per ridurre l’ittero dei neonati
  8. Integratori di micronutrienti, in particolare ferro e acido folico per prevenire l’anemia da carenza di ferro nelle donne in gravidanza e ridurre il rischio di neonati sottopeso e complicanze alla nascita
  9. Vaccino antitetanico per prevenire l’infezione da tetano, che può derivare dalla carenza di igiene durante il parto
  10. Termometri, utilizzati per monitorare attentamente la temperatura dei neonati
(Visited 142 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago