GOVERNO, CONTE E’ IL PREMIER INCARICATO: “MASSIMA RESPONSABILITA’, SARO’ DIFENSORE POPOLO ITALIANO”

Conte premier incaricato. Al termine di un incontro durato poco meno di due ore, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha dato al professor Giuseppe Conte l’incarico di formare il Governo.

Incarico che Conte ha accettato con riserva.

“Con il presidente della Repubblica abbiamo parlato della fase impegnativa e delicata e delle sfide che ci attendono e di cui sono consapevole così come sono consapevole di confermare la collocazione internazionale ed europea dell’Italia” – afferma Giuseppe Conte, al termine dell’incontro con Mattarella.

“Il contratto su cui si fonda questa esperienza rappresenta in pieno le aspettative di cambiamento degli italiani – prosegue Conte – lo porrò a fondamento dell’esperienza di governo nel pieno rispetto delle prerogative del presidente della Repubblica e della Costituzione. Voglio dar vita a un governo dalla parte dei cittadini”.

“Sono professore e avvocato – ha detto ancora il Premier incaricato – ho perorato cause di varie persone e ora difendo l’interesse degli italiani in tutte le sedi Ue e internazionali dialogando con le istituzioni Ue e con gli altri Paesi mi propongo di essere l’avvocato difensore del popolo italiano“.

“Sono disponibile” a fare il premier “senza risparmiarmi, con il massimo impegno e la massima responsabilità” – ha concluso Conte – “Non vedo l’ora di iniziare a lavorare sul serio, grazie a tutti”.

Il premier incaricato Giuseppe Conte nei prossimi giorni tornerà al Quirinale per sciogliere la riserva.

“Oggi comincia la Terza Repubblica” – esulta Di Maio.

Resta però incertezza sulla squadra dei ministri.

“Decide il presidente della Repubblica” – dice il capo politico del M5s.

Tensione sul nome di Paolo Savona per il Tesoro.

“No a veti” – dice Matteo Salvini che assicura che il centrodestra non è finito

“Sta per nascere un esecutivo Movimento 5 stelle-Lega a forte trazione grillina, con un presidente del Consiglio tecnico, perche’ non e’ mai stato votato dagli italiani. Noi siamo preoccupati soprattutto per un ‘contratto’ di governo lontano dalle esigenze degli italiani” – è il commento di Mariastella Gelmini, capogruppo di Fi alla Camera che
ribadisce il no di Fi alla fiducia: “Forza Italia voterà contro la fiducia e farà in’opposizione severa e senza sconti”.

“Aspettiamo il presidente Conte in aula per la fiducia. Siamo curiosi di vedere come riuscira’ a trasformare il contratto di Lega e M5S pieno di misure costosissime e di fatto irrealizzabili, con un rigoroso programma di governo” – dichiara invece il capogruppo del Pd a Palazzo Madama, Andrea Marcucci.

 

(Visited 44 times, 1 visits today)

Leggi anche

Call Now ButtonDiventa Green!