Si è conclusa la Pre-Cop26 di Milano, l’evento preparatorio alla Cop26 di Glasgow, in programma dal 31 ottobre al 12 novembre 2021. I 50 Ministri dell’Ambiente partecipanti concordano che a novembre a Glasgow dovranno aumentare gli impegni di decarbonizzazione presi nell’ambito dell’accordo di Parigi sul clima.

Occorre fare di più per mantenere il riscaldamento sotto 1,5 gradi – ha detto il presidente della Cop26, Alok Sharmaaumentare gli Ndc, garantire il fondo per il clima da 100 miliardi di dollari ai Paesi in via di sviluppo e andare avanti con il libro delle regole (Rulebook) sull’Accordo di Parigi”.

Per John Kerry, “dobbiamo dimostrare che siamo tutti impegnati a rispettare gli accordi di Parigi”.

I cambiamenti climatici – ha detto il vice presidente della Commissione europea, Frans Timmermans – rappresentano “la più grande minaccia per l’umanità” e occorre quindi “cambiare radicalmente e velocemente”.

La ragazza che annega, la scultura protesta di Ruben Orozco contro i cambiamenti climatici

In un’intervista al Corriere della Sera, il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani ha dichiarato che “facciamo fatica a volte a essere consapevoli di quanto il nostro Paese in questi mesi sia stato decisivo. Per la prima volta la Youth4Climate (Y4C), i giovani per il clima, hanno potuto dialogare con 50 ministri arrivati da tutto il mondo, dall’America alla Cina. Sia detto per inciso, i principali emettitori di anidride carbonica, CO2, al mondo”.

Per Cingolani “non è stato un bla bla bla”.

“Greta Thunberg ci accusa di non aver fatto abbastanza – ha sottolineato il Ministro della Transizione Ecologica – ma la differenza rispetto a prima è che i due mondi, Cina compresa, adesso si sono parlati per la prima volta e la consapevolezza di dover lavorare assieme è dei giovani come dei governi. L’Italia ha imposto un metodo”.

Il Parlamento Europeo lancia la campagna per l’ambiente #vogliounpianetacosì

Quanto ai rincari delle bollette per il gas, “l’80% è legato ai costi del gas, il 20% ai costi della CO2”– ha ricordato Cingolani.

 “Gli analisti attendono di vedere l’evoluzione del prezzo del gas agli inizi dell’anno prossimo – ha concluso – questo perché con la messa in funzione di nuove infrastrutture potremmo assistere a una modificazione dei prezzi. Sperabilmente verso il basso, ma solo il prossimo anno”.

Articolo precedenteAgricoltura, Ue lancia la giornata della produzione biologica – Agrifood Magazine
Articolo successivoGreenaccord, Premio Sentinella del Creato: a Bari i riconoscimenti del 2021