Home Clima Clima, Carlo Petrini: “Situazione drammatica, senza la politica intervenga la società civile”

Clima, Carlo Petrini: “Situazione drammatica, senza la politica intervenga la società civile”

carlo petrini clima

Il fondatore di Slow Food: “Stiamo per entrare in una situazione di irreversibilità, temo che non riusciremo a contenere l’aumento delle temperature globali”.

Clima, l’affondo di Carlo Petrini: “La situazione è drammatica anche perché la politica è sorda ed è necessario che intervenga la società civile“. Il fondatore di Slow Food, inaugurando a Genova la rassegna Slow Fish, ne ha davvero per tutti.

La politica in generale, a livello planetario, non ha il senso di quello che sta avvenendo con il cambiamento climatico. Sono fermamente convinto che stiamo entrando in una situazione di irreversibilità e non raggiungeremo l’obiettivo previsto del contenimento della temperatura” – le parole di Carlo Petrini – “Sono 30 anni che chiediamo una legge per la tutela del suolo, nessun governo l’ha fatta. Speriamo che dalla società civile parta un movimento forte. Le grandi opere portuali e infrastrutturali sono belle idee, ma il problema è cosa poi generano. Un problema che la politica locale sta affrontando“.