Terni, “LeggiAmo”, per educare alla lettura i bambini dai 0 ai 6 anni

Il progetto LeggiAmo dell’Associazione “Il pettirosso” di Terni, per incrementare in modo duraturo la lettura ad alta voce in età pre-scolare

 

In Bct a Terni, è stato presentato LeggiAMO, il progetto a cura dell’associazione “Il Pettirosso” per l’educazione alla lettura in età pre-scolare (0-6 anni).

Si rivolge ad educatori ed insegnanti, per sostenere la lettura ad alta voce nell’attività didattica; alle famiglie, affinché venga introdotta o aumentata la lettura ad alta voce a casa, anche tramite il coinvolgimento attivo del personale sanitario con cui entrano in contatto.

La coordinatrice del progetto, Serena Brascugli a TeleAmbiente: LeggiAmo è partito a settembre presso i nidi e le scuole dell’infanzia e poi abbiamo proceduto con un corso di formazione proprio per diffondere la pratica della lettura a voce alta nella fascia 0-6″.

“Questa formazione ha proseguito la Brascugli  ha avuto una partecipazione importante con oltre 250 insegnanti di nidi e scuole dell’infanzia di Terni e della provincia”.

“Cercheremo – ha continuato- di rendere la nostra campagna più capillare possibile. I contenuti principali di questo progetto sono: come si legge, quanto si dovrebbe leggere e cosa si dovrebbe leggere ai bimbi ed alle bimbe”.

“Molte altre iniziative – ha detto ancora la coordinatrice –  andranno avanti fino a settembre:‘reading scouting’ con i ragazzi di 14-16 anni che impareranno la tecnica per leggere ai piccoli, diffusione delle principali uscite editoriali, letture pubbliche, formazione ed informazione per genitori e adulti di riferimento”.

“Ringraziamoha concluso Serena Brascugli i nostri finanziatori e le scuole che hanno creduto in questo progetto. Pensiamo che i bambini possano diventare lettori forti e lettrici forti, da grandi, se la lettura entra presto nelle loro vite”

Alla conferenza, oltre al presidente dell’Associazione “Il pettirosso” Marco Carniani, sono intervenuti anche molti soggetti che a vario titolo sostengono la lettura tra cui la Dott.ssa Franca Nesta (BCT), la Dott.ssa Laura Tavanti (Associazione Culturale Pediatri) e la Dott.ssa Loredana Modesti (USL Umbria 2 – Consultorio del Distretto di Terni).

Articolo precedenteIlva, i giudici: “I Riva hanno messo in pericolo operai e cittadini di Taranto”
Articolo successivoBlack Friday, attivisti protestano nudi contro la fast fashion. VIDEO