AnimaliAttualitàGood News

Tartaruga salvata e liberata in mare: la storia di Azzurra

Condividi

Una tartaruga salvata, soccorsa e liberata in mare. Una storia a lieto fine, quella di Azzurra, salvata dalla Guardia di finanza e dal personale di TartaLazio.

Una tartaruga marina, della specie Caretta caretta, salvata, soccorsa e liberata successivamente in mare. Una storia a lieto fine, quella avvenuta nelle acque al largo dell’isola di Palmarola, nel Lazio. Protagonisti del salvataggio sono stati gli uomini del Reparto operativo aeronavale di Civitavecchia della Guardia di finanza, il personale della Rete Regionale TartaLazio e l’equipe veterinaria di Zoomarine.

Gli specialisti del parco acquatico con sede a Pomezia si sono presi cura della tartaruga, a cui è stato dato il nome di Azzurra in onore alla nazionale italiana di calcio, vincitrice degli Europei 2020. Una volta ristabilitasi, Azzurra è stata liberata nelle stesse acque in cui era stata soccorsa dagli uomini del Roan della Guardia di finanza.

(Visited 39 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago