ue caricabatterie unico 2024

Oltre ai vantaggi per gli utenti, a beneficiarne sarà soprattutto l’ambiente.

Ora è ufficiale: il caricabatterie unico approderà nell’Unione europea dal 2024. Il Parlamento europeo ha infatti approvato definitivamente la nuova legge: entro la fine del 2024, tutti i telefoni cellulari, i tablet e le fotocamere dovranno essere dotati di una porta di ricarica Usb-C. L’obbligo sarà esteso ai computer portatili dalla primavera del 2026.

 

L’annuncio è stato dato, per prima, da Margrethe Vestager, seconda vicepresidente della Commissione europea. Il testo legislativo è stato approvato con 602 voti favorevoli, 13 contrari e 8 astensioni.

Caricabatterie unico, i vantaggi per l’ambiente

La nuova legge fa parte di un più ampio sforzo volto a ridurre i rifiuti elettronici e a consentire ai consumatori di compiere scelte più sostenibili. I vantaggi per l’ambiente sono indubbi: con il caricabatterie unico, è destinata a crollare la quota di Raee (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), che se non smaltiti correttamente possono avere conseguenze disastrose. Solo in Europa, si stima che siano almeno 11mila le tonnellate di rifiuti elettronici prodotti in un anno.

Caricabatterie unico, rebus Apple

Resta però da capire quali saranno le mosse future di Apple. L’azienda californiana, infatti, utilizza la tecnologia Lightning per i propri caricatori, e quindi dovrebbe adeguarsi all’Usb-C utilizzata per caricare gli smartphone Android. E finora, dal colosso di Cupertino, sull’argomento c’è sempre stata una feroce opposizione: Apple ha sempre lamentato che il caricabatterie unico avrebbe danneggiato la produzione e aumentato i rifiuti elettronici. Anche se secondo alcuni esperti, questo potrebbe incentivare molti utenti nell’Ue ad acquistare i prodotti più recenti di Apple, quelli realizzati con la porta di ricarica Usb-C.

Articolo precedenteDa Belen a Claudia Gerini, il taglio della ciocca di capelli per le donne iraniane è virale. Il video
Articolo successivoRoberto Spada torna libero, festa a Ostia con i fuochi d’artificio