Disponibile per iOS e Android, uno strumento fondamentale per i padroni dei cani.

Un’app per contrastare il triste fenomeno di chi ancora getta bocconi avvelenati e per evitare pericoli. Si chiama Pet Danger, è disponibile sia per iPhone che per Android, ed è stata ideata da una 33enne di Ancona. Giulia Francalancia, insieme allo sviluppatore Giovanni Belelli, ha creato l’app proprio per evitare nuove tragedie. Nel 2022, infatti, sono ancora troppi i casi di avvelenamenti di animali, soprattutto cani, a causa delle pericolose polpette gettate in strada.

Lazio, proposto l’albo professionale regionale dei dog-sitter

L’app, però, può essere ancora più utile per i proprietari dei cani, perché non permette di segnalare solo le polpette avvelenate, ma anche la presenza di cani liberi o insetti fastidiosi, solo per fare l’esempio di problematiche molto note per chi ha un cane. Il funzionamento è molto semplice: come tante altre app, Pet Danger si basa sulla geolocalizzazione e sulle segnalazioni da parte dei membri della community. Sulla mappa, in un raggio di due chilometri, compaiono diverse icone che rappresentano il tipo di pericolo: un teschio indicherà, ad esempio, la presenza di bocconi avvelenati.

Esperimenti sugli animali, Michela Vittoria Brambilla: “Una vergogna la proroga”

Ho notato che le segnalazioni sui bocconi avvelenati sono sempre di più, ma non c’erano app che davano l’opportunità di segnalare ed essere informati sui pericoli. Per questo ho pensato ad uno strumento semplice e intuitivo” – ha spiegato Giulia Francalancia a Kodami – “Abbiamo previso la possibilità di fare segnalazioni anche per altri pericoli potenziali, indicando anche elementi aggiuntivi tramite note per specificare di più i rischi“.

Previous articleEnergia, Draghi tassa le fonti verdi ma sul gas deve pensarci. Bonelli (Europa Verde): “Inaccettabile”
Next articleChiusura ciclo dei rifiuti, Alfonsi: “Presto due impianti in ogni municipio”