AttualitàInquinamento

Mobilità sostenibile casa-scuola casa-lavoro, 164 milioni per 81 comuni

Condividi

Mobilità sostenibile. Interventi in 81 comuni per 164 milioni, finanziati da Ministero dell’Ambiente ed Enti locali, verranno destinati a implementare la mobilità sostenibile casa-scuola casa-lavoro nelle città o raggruppamenti di Comuni al di sopra dei 100 mila abitanti.

Obiettivo del provvedimento, innescare pratiche virtuose di mobilità sostenibile per gli spostamenti ritenuti tra i principali responsabili del congestionamento del traffico urbano e del degrado della qualità dell’aria, quali appunto la mobilità casa-scuola e casa lavoro.

“Promuovendo e finanziando pratiche come l’uso della bicicletta, il bike sharing, il car pooling, la mobilità elettrica collettiva, l’introduzione di mobility manager nelle amministrazioni pubbliche e nelle aziende – afferma il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa – si punta a qualificare ambientalmente la cultura della mobilità, a migliorare la qualità della vita e dell’aria nelle città e a ridurre le emissioni di gas serra responsabili dei cambiamenti climatici”.

Bus elettrici, il 2020 sarà l’anno della svolta

Gli interventi riguarderanno percorsi ciclabili e pedonali, servizi di mobilità condivisa (car/bike/scooter sharing), opere per l’integrazione modale (parcheggi, ciclostazioni), percorsi ciclabili e pedonali, trasporto collettivo, mobility management, sistemi Its (per l’infomobilità), servizi di accompagnamento, moderazione del traffico.

Le richieste di finanziamento giunte al Ministero dell’Ambiente sono state complessivamente 114.

I progetti sono stati vagliati da una “Commissione di valutazione”.

Sulla base dei requisiti “ambientali” previsti dal programma e dei punteggi attribuiti alle diverse caratteristiche delle iniziative dal decreto istitutivo, che ha fissato una soglia di punteggio per l’ammissibilità, la Commisione ha stilato la graduatoria.

Sono stati ammessi a finanziamento tutti i progetti valutati come ammissibili.

Trasporti green, finanziata la prima città con solo autobus elettrici

Di seguito, l’elenco dei Comuni (o enti locali consorziati) che hanno ottenuto il finanziamento:

Punteggio N.
ordine
Ente Locale (o Ente Locale Capofila)  Importo
di progetto
 Importo cofinanziamento richiesto
 66,00 Città metropolitana di Torino 2.584.687,78 1.000.000,00
 64,00 Comune di Padova 1.650.000,00  990.000,00
 61,14 Comune di Torino 4.145.000,00 1.000.000,00
 58,57 Comune di Modena 3.164.689,00  608.815,00
 57,00 Comune di Cremona 1.581.379,00  937.066,00
 56,29 Comune di Sassari 1.599.720,72  959.832,40
 53,57 Comune di Collegno 2.385.872,42  980.000,00
 52,14 Comune di Vicenza 2.847.500,00 1.000.000,00
 51,86 Comune di Bergamo 5.000.000,00 1.000.000,00
 50,71 10° Comune di Verona 2.535.200,00 1.000.000,00
 49,43 11° Comune di Saronno 2.080.000,00 1.000.000,00
 48,00 12° Comune di Forlì 1.666.630,04  999.978,02
 47,86 13° Comune di Ferrara 1.884.625,00 1.000.000,00
 47,71 14° Comune di Bolzano 993.080,00  593.080,00
 46,57 15° Comune di Teramo 1.600.000,00  960.000,00
 46,29 16° Comune di Spilamberto 703.621,12  422.172,67
 46,14 17° Comune di Cagliari 1.894.069,84  999.497,84
 46,00 18° Unione Montana del Catria e Nerone 1.700.000,00 1.000.000,00
 45,00 19° Comune di Grosseto 1.847.992,00  962.523,00
 43,00 20° Comune di Mantova 3.005.908,01  999.708,01
 42,86 21° Comune di Siena 1.860.797,00  997.000,00
 42,14 22° Comune di Erice 3.384.933,37  999.740,00
 41,71 23° Comune di Desenzano del Garda 830.485,00  498.291,00
 40,86 24° Comune di Fiumicino 1.762.017,00  922.017,00
 39,57 25° Unione Comuni Nord Est Torino 1.823.700,00 1.000.000,00
 39,43 26° Comune di Ravenna 1.050.100,00  500.100,00
 39,00 27° Comune di Latina 1.230.000,00  732.500,00
 38,57 28° Comune di Ancona 2.703.919,57  997.188,00
 37,29 29° Comune di Pesaro 992.260,00  595.260,00
 37,14 30° Comune di Mira 1.540.000,00  924.000,00
 37,00 31° Comune di Napoli 2.194.995,75  999.272,58
 36,86 32° Comune di Brescia 1.889.895,36 1.000.000,00
 36,57 33° Provincia di Trento 1.665.300,00  999.180,00
 36,43 34° Comune di Venezia 1.900.000,00 1.000.000,00
 36,29 35° Provincia di Livorno 1.774.993,53  999.501,69
 36,14 36° Comune di Bassano del Grappa 2.988.722,00  999.961,90
 36,00 37° Comune di Reggio Calabria 1.855.000,00 1.000.000,00
 35,86 38° Città metropolitana di Venezia 1.561.600,00  936.960,00
 35,43 39° Comune di Marsala 1.665.492,80  999.295,67
 35,14 40° Comune di Parma 1.692.520,98  966.306,78
 35,00 41° Provincia di Brescia 1.542.067,80  922.067,80
 34,43 42° Comune di Milano 4.958.690,00 2.948.690,00
 33,86 43° Comune di Cesena 2.939.598,00 1.000.000,00
 33,57 44° Comune di Carrara 2.040.765,00  965.722,00
 33,29 45° Comune di Trieste 500.000,00  300.000,00
 33,14 46° Comune di Prato 1.884.078,00  998.561,00
 32,86 47° Comune di Monza 1.089.125,00  652.475,00
 32,57 48° Comune di Rimini 1.649.000,00  989.176,72
 32,14 49° Comune di Varese 1.405.837,89  843.502,73
 32,00 50° Comune di Legnano 1.636.000,00  850.000,00
 31,86 51° Comune di Lecce 1.605.000,00  962.900,00
 31,71 52° Provincia di Belluno 2.567.260,00  995.679,94
 31,57 53° Comune di Vercelli 1.666.666,58  999.999,58
 31,43 54° Comune di Pavia 1.715.225,29  999.878,37
 30,71 55° Comune di Reggio Emilia 1.680.000,00 1.000.000,00
 30,57 56° Provincia di Savona 14.760.685,93  999.393,49
 30,14 57° Comune di Rieti 1.679.000,00  945.000,00
 30,00 58° Comune di Siracusa 1.697.946,00  997.946,00
 29,86 59° Comune di Sciacca 748.350,00  448.350,00
 29,71 60° Comune di Genova 1.685.500,00 1.000.000,00
 29,57 61° Comune di Jesi 1.695.224,79  941.317,16
 29,43 62° Città metropolitana di Roma 5.000.000,00 3.000.000,00
 29,29 63° Comune di Bisceglie 334.000,00  200.000,00
 29,14 64° Comune di Bologna 1.850.000,00 1.000.000,00
 29,00 65° Comune di Messina 1.365.260,00  813.260,00
 28,71 66° Comune di Molfetta 1.660.304,05  996.182,43
 28,57 67° Comune di Firenze 1.821.072,00  999.822,00
 28,43 68° Comune di Pomezia 400.000,00  240.000,00
 28,29 69° Comune di Terracina 685.005,80  410.005,80
 28,14 70° Comune di Pomigliano 1.670.000,00 1.000.000,00
 28,00 71° Comune di Pescara 2.039.422,00  999.365,00
 27,86 72° Comune di Pisa 1.452.316,00  870.664,00
 27,71 73° Unione dei Comuni della Romagna Faentina 1.666.500,00  999.900,00
 27,43 74° Comune di Bari 2.300.000,00 1.000.000,00
 27,14 75° Comune di Andria 668.042,00  400.825,00
 27,00 76° Comune di Foggia 1.640.000,01  983.000,01
 26,71 77° Comune di Senigallia 1.635.552,40  963.681,40
 25,43 78° Comune di Avezzano 500.000,00  300.000,00
 24,57 79° Comune di Perugia 2.000.000,00 1.000.000,00
 24,14 80° Comune di Rende 1.666.576,20  999.945,72
 24,00 81° Comune di Taranto 1.500.000,00  900.000,00
(Visited 29 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago