Breaking News

WIKKELHOUSE, LA CASA DI CARTONE CHE SI COSTRUISCE IN 24 ORE

Condividi

Wikkelhouse. Riciclabile, antisismica e modulare. La Wikkelhouse sta per sbarcare in Italia, la “casa da imballaggio”, questa abitazione costituita interamente da cartone 100% riciclabile.

Il progetto Wikkelhouse nasce pochi anni fa, quando la società Fiction Factory con sede ad Amsterdam decide di ampliare la sua produzione (fino ad allora legata solo a scenografie teatrali) creando una linea di piccole case interamente in cartone.

Traducibile dall’inglese in “casa da imballaggio”, questa abitazione costituita interamente da cartone 100% riciclabile è davvero una rivoluzione per il mondo della costruzione. Assemblabile in sole 24 ore, è un piccola architettura capace di durare per molti anni.

La Wikkelhouse viene realizzata con cartone ad alta resistenza con uno stampo a forma di casa, che viene avvolto da 24 strati (di cartone), da qui ‘casa da imballaggio’.

Ogni strato in cartone dei 24 che formano la Wikkelhouse viene ricoperto con un foglio impermeabile ma traspirante. Questo assicura che il cartone non si alteri durante la pioggia, consentendo comunque all’umidità di fuoriuscire dal cartone. Il rivestimento esterno viene invece realizzato in legno di pino tinto e protegge la lamina contro i raggi UV / luce solare.

Wikkelhouse è un concetto flessibile e modulare. La costruzione può essere ampliata con moduli aggiuntivi  contenente servizi igienici, bagno e cucina, semplicemente interconnessi per formare una casa o un piccolo ufficio. In generale, a causa della sua costruzione leggera in cartone, non sono necessarie fondamenta.

Questa casetta in cartone soddisfa inoltre gli standard di alloggio temporanei e permanenti: è tre volte più sostenibile rispetto alla costruzione tradizionale con una durata stimata di almeno 50 anni e la possibilità di riutilizzare i moduli, ne garantisce la sostenibilità.

Già installate in numerosi campeggi in tutta Europa, queste micro case in cartone sono ora disponibili per l’acquisto in Francia, Germania, Regno Unito, Danimarca, Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi. L’Italia sarà la prossima della lista, la Wikkelhouse dovrebbe infatti arrivare da noi entro il prossimo anno.

(Visited 469 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago