Roma e Dintorni

WEEKEND ROMA, MOSTRE ED EVENTI GRATUITI NELLA CAPITALE

Condividi

Il Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese ospita la mostra dedicata all’artista coseano Peter Kim Sull’orlo della forma, curata da Maria Giovanna Musso. l’artiste vive attualmente a New York ma si è formato tra l’asia e l’europa.
Per Peter Kim la linea è al centro dell’opera, si ripete quasi come un mantra. Le linee si infittiscono a ricoprire il vuoto.
L’esposizione raccoglie in particolare opere dedicate al tema del vaso e una serie di disegni e opere materiche, come matasse di fili colorati, che insistono sul limite della materia, sulle forme e sul vuoto che si delinea.

http://www.museocarlobilotti.it/it/mostra-evento/peter-kim-sull-orlo-della-forma

Dal 13 giugno fino al 21 ottobre la piazza d’ingresso del MAXXI di Roma ospita l’istallazione Green Gallery realizzata dall’architetto argentino Emilio Ambasz.
Ambasz è infatti un grande sostenitore della teoria, che al grido di “Green over grey”, ha portato a una contaminazione dell’architettura da parte della natura, del verde. La Green Gallery farà fiorire un’oasi verde nel cemento della piazza e farà da cornice alle iniziative estive del museo. il progetto è inoltre il vincitore dell’ottava edizione del Young Architects Program ed è stato firmato dallo studio tedesco STUDIO3R in collaborazione con Marcello Fantuz.

http://www.maxxi.art/

Da sabato 23 giugno la Nero Gallery presenta Tempo al tempo, personale del duo artistico spagnolo Twee Muizen, formato da Denís  e Cris, entrambi cresciuti in galizia, attualmente residenti a Barcellona.
I supporti e i materiali utilizzati sono tra i più vari, il viaggio è il tema. Tra le immagini rappresentate non mancano gli animali, quasi come guide spirituali, legati all’infanzia degli artisti passata tra boschi e montagne.
Il vernissage è previsto per le ore 20,00 di sabato 23 giugno.

http://www.nerogallery.com/

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago