Weekend Roma. Quello che si prospetta è un weekend all’insegna della cultura! 22 e 23 settembre tornano infatti le Giornate Europee del Patrimonio Culturale (#GEP 2018).

Tema centrale L’Arte da condividere. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio Culturale (GEP 2018) prenderanno luogo visite guidate, iniziative speciali e aperture straordinarie in moltissimi musei e siti dal valore storico e archeologico nel nostro territorio. Per la giornata di sabato 22 sono inoltre previste aperture straordinarie serali al costo simbolico di 1 euro.

Le iniziative proposte sono di vario genere, dalle visite guidate nelle zone verdi di Roma,  come nell’area dello storico Parco degli Acquedotti, percorsi all’interno di siti archeologici come quello del Colosseo o di Ostia antica, alle visite guidate all’interno dei più importanti musei e palazzi romani.

Nei giorni di sabato e domenica il Parco Archeologico dell’Appia Antica offre numerose aperture eccezionali come quella della Villa dei Sette Bassi, aperta al pubblico nei giorni sabato 22 e domenica 23 settembre (visite guidate gratuite alle 10.30, 12.00, 14.30, 16.00, prenotazione facoltativa) e quella delle “Ville” romane sotto la basilica di S. Sebastiano (visite guidate avranno luogo sabato 22 settembre alle 10.00, 11.30, 14.00 e 15.30 senza necessità di prenotazione). Inoltre l’Antiquarium di Lucrezia Romana, oltre a essere luogo anch’esso di visite guidate (sabato 22 settembre: 15.30, 16.30, 17.30, 18,30 domenica 23 settembre: 15.30, 16.30, 17.30), nella serata di sabato, dalle ore 19,00 alle 22,00, farà da sfondo alla performance musicale dei Traindeville, con proposte musicali nelle quali confluiscono suggestioni diverse dalla musica etnica e indie folk e, quasi contemporaneamente, in un altro luogo simbolo del parco, il Mausoleo di Cecilia Metella, si potrà assistere gratuitamente al concerto jazz a cura di Gloria Trapani.

Punto nevralgico della manifestazione sarà anche il Parco archeologico del Colosseo – Foro romano e Palatino che ha previsto diverse visite guidate presso il complesso della  Domus Flavia, attraverso parte del cosiddetto “Complesso Severiano” (gruppi di massimo 25 persone) e alla scoperta dei resti della Schola praeconum, oltre che, anche in questo caso eventi musicali; nella sera di sabato 22 settembre, ore 20,45, i suggestivi spazi della Basilica di Massenzio ospiteranno l’evento Il Ponte del Dialogo. Suoni e canti tra le sponde del Mediterraneo. Musica e parole per un dialogo tra l’Italia e gli altri paesi che si affacciano sul Mare Nostrum, da sempre solcato da popoli di navigatori, mercanti ed esploratori, mare culla della civiltà.

Ovviamente queste sono solo alcuni degli eventi compresi nel vastissimo programma dedicato alle Giornate Europee del Patrimonio Culturale. Per maggiori informazioni sul programma e sulle modalità d’accesso consultare il sito: http://annoeuropeo2018.beniculturali.it/eventi/giornate-europee-del-patrimonio/

Articolo precedenteCOREPLA COMPIE 20 ANNI E PRESENTA IL PRIMO GREEN ECONOMY REPORT
Articolo successivoECOPATENTE 2018, PER UNA GUIDA SICURA ED ECOLOGICA