Cultura

VINITALY 2018, VINO E CIBO INSIEME PER UNA NOBILE RICETTA DELLO CHEF ALESSANDRO CIRCIELLO

Condividi

Vinitaly 2018. Lo showcooking di chef Alessandro Circiello, presidente dei cuochi Lazio, allo stand Cantine Dei di Montepulciano nel corso del Vinitaly 2018 di Verona.  Vino e cibo per una ricetta esclusiva e nobile.

La ricetta dello chef Alessandro Circiello, tratta dal codice Romanoff di Leonardo da Vinci, prevede un filetto di maialino con succo di rape rosse e carote, caffè e riduzione di Vino Nobile di Montepulciano delle cantine Dei.

Lo chef nel corso della preparazione del suo piatto ci racconta: “Il cibo è importante, per abbinarlo ad un grande vino servono dei piatti e prodotti che ne amplifichino il sapore. In Italia siamo leader al mondo come produzione del vino dal punto di vista della biodiversità e della tipicità dei vitigni grazie al microclima e alle caratteristiche del  territorio italiano”.

Maria Caterina Dei, titolare dell’azienda Cantine Dei:  “Noi siamo in totale ricerca della qualità perseguita attraverso una specifica direzione  di viticoltura che è sostenibile al 100%, quindi non utilizziamo prodotti di sintesi e lavoriamo sulla prevenzione piuttosto che sulla cura.  Interveniamo sui vitigni rispettando l’ambiente e utilizziamo nella nostra cantina l’energia geotermica, ovvero l’uso di temperatura costante sotterranea , per il controllo termico. I consumatori richiedono e cercano sempre di più vini naturali e all’insegna della sostenibilità e della qualità”.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago